Alla scoperta del re della comicità, Teo Teocoli

Personaggi, imitazioni, una famiglia felice al suo fianco e tante altre curiosità: scopriamo tutti i dettagli della vita e della carriera di Teo Teocoli, l’interprete di Peo Pericoli!

Nato a Taranto il 25 febbraio del 1945 sotto il segno dei Pesci, Teo Teocoli è uno degli attori comici più famosi del piccolo schermo italiano. Ha esordito giovanissimo sui palchi dei cabaret milanesi e più tardi la televisione lo ha consacrato alla fama e al successo. Scopriamo tutte le curiosità sull’attore, da una partita a dadi con Brigitte Bardot fino alla sua passione per le macchine di classe!

Chi è Teo Teocoli, dall’infanzia ai grandi successi lavorativi

Teo Teocoli, all’anagrafe Antonio Teocoli, proviene da una famiglia calabrese, spostatasi a Taranto per un breve periodo. A poco tempo dal trasferimento, infatti, l’intera famiglia è tornata nella città di origine, Reggio Calabria, e lui trascorre i primi anni d’infanzia nel quartiere di Sbarre. All’età di 5 anni ha subito l’ennesimo trasferimento, questa volta però verso la grande città del nord: Milano.

Sin da adolescente ha mostrato un certo interesse per la musica, suonando in vari locali milanesi come cantante rock’n roll. Appena ventenne ha ottenuto il primo contratto discografico con la Dischi Ricordi, una delle più note case discografiche dell’epoca. Nel 1967 Teo Teocoli e Celentano si sono legati musicalmente, in seguito alla creazione del gruppo Teo e le vittime.

Teo Teocoli
Teo Teocoli

Nei primi anni Settanta ha esordito come cabarettista al celebre club milanese Il Derby. Qui ha potuto incontrare altri personaggi comici noti, come Massimo Boldi e Renato Pozzetto, così come Enzo Jannacci, con cui ha anche condiviso grandi successi musicali.

A partire dai primi anni Ottanta la sua carriera ha subito una certa impennata, portandolo sui palchi dei più importanti programmi dell’epoca, come Scherzi a parte, Mai Dire Gol e anche alla conduzione di Striscia la notizia tra il 1991 e il 1992. Negli anni successivi è passato da Mediaset alla Rai, passando dal palco dell’Ariston per la conduzione di Sanremo fino alla Domenica Sportiva su RaiDue.

Teo Teocoli: la moglie Elena e gli amori di gioventù

Sin da giovane si è sempre presentato come un bel ragazzo, dal volto pulito e dalla statura importante. Nel 1965, grazie alla partecipazione a Caravella di Successi a Bari, ha incontrato la cantante Wilma Goich, con cui si è fidanzato poco dopo. Questa è stata solo una delle prime storie del conduttore televisivo, che negli anni ha avuto diverse liaison.

View this post on Instagram

30 anni fa oggi #sposainrosso

A post shared by elena fachini teocoli (@ele.ft) on

Nel 1985 ha messo la testa a posto per Elena Fachini, che sarebbe diventata sua moglie dopo un lungo corteggiamento. “Io resto convinto che Elena mi abbia stregato. Dal momento in cui l’ho conosciuta ho smesso di fare il latin lover da strapazzo. L’ho fatta finita con le donne, i corteggiamenti, le notti brave”, ha raccontato al Corriere della Sera.

Teo Teocoli e la moglie Elena, dopo le nozze, hanno deciso di mettere su famiglia, dando alla vita 3 splendide figlie: Anna Adele Letizia, Paola e Chiara.

I personaggi di Teo Teocoli: Caccamo, Peo Pericoli e le imitazioni

Tra i personaggi più celebri c’è sicuramente Felice Caccamo, un giornalista sportivo di origini napoletane. L’esordio della personalità avvenne nel 1990 durante una puntata di Paperissima e a partire da quel momento divenne uno dei pilastri di Mai Dire Gol. Fulvo, con grandi occhiali dalle lenti spesse, camicia bianca e giacca azzurra un po’ stretta, in ogni collegamento il giornalista ha sempre qualcosa di nuovo da dire, facendo ridere l’Italia intera.

Abelardo Norchis è stato un altro personaggio inventato dal comico: dalle origini spagnole, di professione era un cantante. Durante una lite con un uomo di Toledo ha perso la mano, motivo per cui utilizza una mano finta per suonare il suo strumento del cuore.

L’altro personaggio di spicco inventato da Teo Teocoli è Peo Pericoli, che ha esordito sul piccolo schermo italiano nel 1989. Tifoso sfegatato del Milan, indossa sempre una giacca a quadri verdi e neri e un basco di colore rosso. L’altra caratteristica tipica sono le folte sopracciglia, che insieme alla voce roca lo rendono noto agli ascoltatori di Mai Dire Gol.

Oltre ai numerosi personaggi – tra cui il torinese Gianduia Vettorello e il playboy Teo Bauscia – il comico si è spesso cimentato anche in altro. Le imitazioni, per Teo Teocoli, l’hanno infatti reso ancora più simpatico agli occhi del pubblico italiano. Celentano, Mario Balotelli, Roberto Bolle, Jovanotti, Christian Vieri, Vittorio Feltri e molti altri ancora sono finiti nel mirino del conduttore.

5 curiosità su Teo Teocoli: quello che devi sapere sull’attore

• Ha sempre avuto una vera predilezione per le belle macchine: ha avuto una Giulietta Spider nera con gli interni rossi, una Morgan, una Porsche e svariate BMW.

• Nel 1967 era cantante in una band chiamata I Quelli, diventata poi la famosissima band di rock progressive PFM. A Repubblica ha raccontato: “Rifarei la stessa vita, e sono felicissimo (…) Certo, nel 1965 stavo in una band che si chiamava I Quelli… Poi li mollai e pam! diventarono la Pfm. Mi girano ancora se ci penso.”

• Non ha un profilo Instagram certificato, ma sui social esistono moltissime pagine create dai fans per postare i momenti più divertenti degli sketch.

• Durante una vacanza con Brigitte Bardot la diva gli disse “Teò sfigatò.” In seguito l’attore ha svelato anche che la sensuale attrice gli avrebbe fatto un’avance, ma che lui sarebbe stato innamorato della sua segretaria: “Una sera di tanti anni fa mi buttò l’amo, ma io preferivo la sua segretaria e non ho abboccato”, ha rivelato a Oggi.

• È un tifoso sfegatato del Milan.

ultimo aggiornamento: 03-05-2019

X