Calciatore semplice e umile, da sempre senza troppi grilli per la testa: ecco chi era Paolo Rossi, l’indimenticabile stella del calcio italiano!

Calciatore e uomo simbolo della Nazionale italiana, Paolo Rossi è stato uno di quei talenti che difficilmente troverà un paragone nella storia. Da attaccante ci fece sognare con la vittoria dell’Italia ai Mondiali 1982, ma oltre ai grandi successi con il pallone, l’ex giocatore ha conquistato importantissimi traguardi personali che lo hanno reso una persona soddisfatta e fiera di sé, fino alla sua morte a causa di un male incurabile, annunciata il 10 dicembre 2020. Cerchiamo di capire di più sul lato ‘nascosto’ ai riflettori…

Chi era Paolo Rossi

Paolo Rossi è nato a Prato, il 23 settembre 1956 (Bilancia). Ha iniziato a giocare a calcio a 9 anni, in una squadra in cui era presente anche suo fratello Rossano. Un legame atavico con il pallone, il loro, frutto dell’eredità paterna: il padre Vittorio Rossi fu ala destra nel Prato, e a lui è dedicato il campo sportivo locale.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Il soprannome di Paolo Rossi, noto a livello nazionale, era Pablito: a scegliere questo vezzeggiativo fu Enzo Bearzot, ct che portò la nazionale alla vittoria mondiale nell’82.

Paolo Rossi: vita privata

Ci sono stati due matrimoni e tre figli nella vita privata dell’ex attaccante azzurro: dalle nozze con Simonetta Rizzato, è nato il primogenito Alessandro. Dopo il divorzio dalla prima moglie, Rossi si è sposato con la giornalista Federica Cappelletti (nel 2010). La coppia ha avuto due figlie: Maria Vittoria e Sofia Elena.

Paolo Rossi
Paolo Rossi

Non ha mai avuto un profilo Instagram, ma ne aveva uno molto seguito su Facebook.

La morte di Paolo Rossi

Nella notte del 10 dicembre 2020, è stato comunicato il decesso del campione del mondo, a causa di un brutto male che lo accompagnava da diverso tempo. La moglie Federica Cappelletti ha voluto ricordare il loro legame anche sui suoi profili social con una foto e la scritta “Per sempre“.

Chi è la moglie di Paolo Rossi, Federica Cappelletti?

Federica Cappelletti, la seconda moglie dell’ex calciatore, di 15 anni più giovane di lui, di mestiere fa la giornalista e ha collaborato per diversi quotidiani, uno su tutti La Nazione.

Dai suoi profili social, in particolare Twitter, vediamo che una professionista affermata, tanto da essere il direttore di Salutepiù24, essendo esperta di sanità (il suo promo requisito). È interessata anche ai libri, allo sport, all’arte a alla musica.

Lei ha scritto, in collaborazione con suo marito, un libro autobiografico su Rossi, partendo dai mondiali del 1982, dal titolo 1982. Il mio mitico mondiale, datato 2014.

Dove abitava Paolo Rossi e patrimonio

Paolo Rossi, insieme alla sua famiglia, viveva a Bucine, in provincia di Arezzo, in un cascinale. Non si hanno ulteriori informazioni sulla casa.

Non si sa neanche con esattezza a quanto ammontava il suo patrimonio. Certo, dopo una carriera calcistica ai massimi livelli e un lavoro da commentatore sportivo, avrà guadagnato molto.

Paolo Rossi: curiosità

-Al fianco di Roberto Baggio e Christian Vieri, Rossi detiene il record italiano di marcature nei Mondiali a quota 9 gol, ed è stato il primo giocatore ad aver vinto Mondiale, titolo di capocannoniere di questa competizione e Pallone d’oro nello stesso anno.

Paolo Rossi è stato anche candidato per Alleanza Nazionale alle elezioni europee. Come cantante, ha realizzato un 45 giri, con la canzone Domenica alle tre, il cui testo tratta del rapporto tra i calciatori e le proprie compagne. Nel 2011, ha partecipato a Ballando con le stelle come concorrente.

A Vicenza gestiva un’agenzia immobiliare insieme all’ex compagno di squadra, Giancarlo Salvi. Rossi era anche proprietario di un agriturismo a Bucine.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 10-12-2020


Chi è Federico Piccinato, l’ex fidanzato di Sonia Lorenzini

Paolo Rossi: chi sono i figli del campione dei Mondiali di calcio dell’82