Chi era Nathalie Delon? La bellissima attrice moglie di Alain Delon e madre di Anthony Delon, anche lui attore.

Nathalie Delon viene ricordata ancora per la sua bellezza e le sue comparse in diversi film francesi. La sua morte ha spezzato il cuore soprattutto a suo figlio Anthony. Tante le storie che hanno circondato il suo rapporto con suo padre, ma anche la relazione fra i suoi genitori. Nathalie e suo marito hanno sempre avuto un rapporto burrascoso, ma anche dopo il loro divorzio c’era sempre qualcosa che li legava nel profondo.

Biografia e carriera di Nathalie Delon

Nathalie Delon nasce in Marocco, a Oujda, da una famiglia di origine spagnola, il 1° agosto 1941 sotto il segno del Leone. Il nome con cui la conosciamo è solo un nome d’arte però, mentre alla nascita si chiamava Francine Canovas. Cresce sola con sua madre, trasferendosi a Parigi nel 1962.

Dopo aver sposato Alain Delon, Nathalie si trasferisce ad Hollywood insieme alla sua famiglia e qui inizia a recitare come attrice nel film Le samourai. Continuando a recitare in una trentina di film, decide anche di studiare come regista, e scrive e dirige il film Ils appellent ça un accident che ottiene un discreto successo.

Nathalie Delon muore a Parigi il 21 gennaio 2021 a seguito di un tumore pancreatico. Ad annunciare la sua morte è stato suo figlio Anthony con un post su Instagram.

Vita privata di Nathalie Delon

Dal suo primo matrimonio con Guy Barthélémy, un assicuratore del servizio militare, Nathalie ha avuto una figlia. Dopo il divorzio però, Nathalie conosce in un locale francese l’attore Alain Delon: i due iniziano una relazione e si sposano nel 1964, dando alla luce il loro figlio, Anthony Delon, divenuto anch’egli attore.

Dopo un primo deterioramento del suo rapporto con Alain, dovuto anche all’infedeltà di lui, l’attrice arriva all’esasperazione scomparendo per tre mesi con suo figlio. Nonostante la coppia ha divorziato nel 1969, i due hanno mantenuto sempre un legame particolare nel corso della loro vita.

Dopo la morte di Nathalie, Alain ha dichiarato: “Siamo rimasti costantemente in contatto. Ci siamo visti spesso. Io facevo parte della sua vita e lei era parte della mia. Eravamo di nuovo insieme a Natale, abbiamo scattato delle foto insieme, le ultime”.

Chi è Alain Delon, ex marito di Nathalie?

Alain Delon nasce a Sceaux l’8 novembre 1935, sotto il segno zodiacale dello Scorpione. Dopo una crescita travagliata a causa del divorzio dei suoi genitori, sua madre decide di darlo in affido ad una famiglia adottiva. Viene trasferito al collegio di suore dove Alain inizia a diventare molto ribelle, e senza alcuna voglia di studiare abbandona gli studi a 14 anni per lavorare in una salumeria.

Alain Delon
Alain Delon

La sua adolescenza la trascorre lavorando in diversi ambiti per potersi mantenere, ma successivamente si trasferisce a Roma cercando di entrare nel mondo del cinema. Esordisce nel 1957 in diversi film raggiungendo la fama a livello internazionale. Alain diventa anche produttore e regista cinematografico, e si trova sotto i riflettori a causa del suo talento e della sua tanta bellezza.

Curiosità

  • La relazione con Alain è stata in un primo momento clandestina, perché l’attore era legato a Romy Schneider.
  • Sul set di Le samourai, Nathalie tirò due ceffoni al marito dopo una lite.
  • Suo figlio Anthony ha raccontato la storia con la sua famiglia durante un faccia a faccia con Silvia Toffanin a Domenica In.
  • Ad oggi sui social ci sono ancora fanpage dedicate a Nathalie, come quella su Instagram.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-11-2022


Chi è Elisabetta Pesarese, la moglie di Fabio Concato che ha ispirato il successo Domenica Bestiale

Giovanna Ralli: le curiosità sull’attrice romana, premiata ai David per la carriera