È stato il sex symbol francese degli anni ’80: ecco tutto quello che non sai su Alain Delon

Dalla carriera alla vita privata di uno degli attori francesi più affascinanti degli anni Ottanta: ecco chi è Alain Delon!

Alain Delon, impossibile non conoscere uno degli uomini più affascinanti nella storia del cinema. È stato un vero e proprio sex symbol francese e con il suo fascino è stato per un lungo periodo di tempo uno degli attori più richiesti dai migliori registi del cinema. E pensare che prima di intraprendere la sua brillante carriera, l’artista ha dovuto fare diversi lavori per potersi mantenere, dal salumiere al commesso…

Ma cosa fa oggi l’ex attore soprannominato dalle donne Faccia d’Angelo? Ripercorriamo insieme la sua carriera e scopriamo di più su di lui!

Chi è Alain Delon: la biografia

Nasce a Sceaux, in Francia, l’8 novembre 1935 sotto il segno zodiacale dello Scorpione. Alain Delon è figlio di Fabien, il direttore di un piccolo cinema di quartiere, e di Edìth Arnold, commessa di farmacia.

Non trascorre un’infanzia proprio tranquilla: i genitori di Alain divorziano quando lui ha solo quattro anni e il padre decide di scomparire per un lungo periodo. La madre, nonostante sia molto legata al figlio, prende la difficile decisione di affidare il figlio ad una famiglia adottiva.

Alain Delon
Alain Delon

Dopo quattro anni viene affidato ad un collegio di suore in cui trascorre tutta la sua adolescenza. Dal carattere ribelle e con nessuna voglia di studiare, Alain abbandona gli studi all’età di 14 anni e inizia a lavorare con il compagno della madre presso una salumeria. Trascorre gran parte della sua adolescenza e dei suoi 20 anni a cercare lavoro per potersi mantenere, difatti svolge mestieri come facchino, cameriere e commesso.

Decide di trasferirsi in Italia con il suo amico, precisamente a Roma, e scopre di avere una grande passione per il mondo del cinema. Gli viene addirittura proposto un contratto che lo avrebbe condotto ad Hollywood che, però, lui rifiuta dopo aver conosciuto un regista francese di successo, Yves Allégret.

Alain Delon: la carriera e il successo

Esordisce nel 1957 con il film Godot con cui conquista si da subito una grande fetta di pubblico. Gli viene proposto di essere il protagonista di vari film, tra cui L’amante pura, Le donne sono deboli e Furore di vivere.

Un successo incredibile arriva con il film Delitto in pieno sole con cui raggiunge la fama a livello internazionale. Un artista molto sicuro di sé a cui piace stare al centro dell’attenzione e che ritiene essere anche molto affascinante. Un fascino che, d’altronde, non passa mai inosservato diventando quindi un vero sex symbol.

Alain Delon e Marine Lorphelin
Alain Delon e Marine Lorphelin

Oltre ad essere protagonista di tantissimi film ed essere anche, spesso, sotto i riflettori a causa del suo talento e della sua tanta bellezza, Alain diventa anche produttore e regista cinematografico. Una carriera brillante che ancora oggi viene ricordata con soddisfazione.

Alain Delon e la vita privata: moglie e figli

Ha sempre cercato di far parlar di sé, anche se ne solo nel 2011 ha parlato con chiarezza della sua vita sentimentale. Ha pubblicato il libro Les Femmes de ma Vie (le femmine della mia vita), un’autobiografia in cui racconta, appunto, tutte le donne che ha incontrato nell’arco della sua vita.

Siamo nel 1958 quando Alain incontra Romy Schneider, colei che ritiene essere il suo grande amore. I due vivono una bellissima storia d’amore che termina qualche anno dopo. Nel 1964 si sposa con Nathalie Barthelemy, una giovane modella, con cui ha un figlio di nome Anthony. I due divorziano a distanza di 4 anni dalla cerimonia.

Subito dopo intraprende una lunga relazione con l’attrice Mireille Darc, per poi lasciarla e iniziare una frequentazione con Anne Parillaud. Nel 1988, invece, sposa Rosalie Van Breeman con cui ha due figli: Anouchka e Alain Fabien. I due divorziano nel 2001.

Diventa nonno nel 1996 di Loup Delon e nel 2001 di Liv Delon.

Alain Delon: 5 curiosità sull’ex attore

-Il nome completo dell’attore è Alain Fabien Maurice Marcel Delon.

-Alain si è anche arruolato nella marina francese e nel 1953 è stato spedito in Indocina. È stato congedato dopo 5 anni dopo aver conseguito ben 11 mesi totali di prigione per indisciplina.

-Ha inciso nel 1973 la canzone Paroles Paroles, ovvero la canzone Parole Parole di Mina, insieme a Dalida, una cantante e attrice italo francese.

-Un particolare della sua vita privata non è passato mai inosservato: ha un figlio non riconosciuto, Christian Aaron Boulogne, avuto dalla cantante Nico nel 1962.

-Ha sofferto di depressione dopo aver terminato il matrimonio con Rosalie.

ultimo aggiornamento: 14-05-2019

X