Chi è Marco Berry

Il grande illusionista della televisione italiana

chiudi

Caricamento Player...

Molti lo conosceranno sicuramente per la sua partecipazione a Le Iene, iniziata nel lontano 1997. Altri, per la sua attività di mago, illusionista ed escapologo, appassionato dell’arte della fuga così come insegnata da Houdini. Altri ancora, per il suo interesse a cause umanitarie quali le condizioni dei bambini meno fortunati, i senzatetto, i camionisti, gli animali abbandonati. Insomma, difficile dare una risposta sola alla domanda Chi è Marco Berry? Per un personaggio così multisfaccettato, serve molto di più.

Panoramica della carriera

Marco Berry (nome d’arte di Marco Marchisio) nasce a Torino il 12 aprile 1963 e trascorre l’infanzia a Pino Torinese. Esordisce in televisione come mago, e tra i suoi primi programmi c’è lo show per bambini Bim bum bam. La notorietà arriva ovviamente con Le Iene, ma l’interesse per temi di importanza sociale spinge Berry a scrivere e presentare un programma tutto suo. Si tratta di Invisibili, in cui vengono raccontate le storie di vagabondi e senzatetto. Essendo appassionato, come si è detto, di magia e illusionismo, Berry diventa inoltre inviato di Mistero, ma presenta anche game show quali Cash Taxi e Uno su tutti.

Chi è Marco Berry: l’impegno umanitario

Negare a un bambino il diritto di sorridere è il più grande crimine che si possa mai commettere. Questa è l’opinione di Berry, che nell’ottobre del 2011 ha fondato una Onlus a suo nome: la Marco Berry Magic for Children. L’associazione si occupa soprattutto di aiutare bambini in difficoltà nelle zone più povere del mondo, come la Somalia. Qui, grazie ai fondi raccolti, è stato costruito l’ospedale pediatrico Mohamed Aden Sheikh, allo scopo di ridurre l’elevatissimo tasso di mortalità infantile del Paese. Berry collabora anche con la Fondazione Mago Sales, partecipando a serate e spettacoli di beneficenza; inoltre, è ambasciatore di una squadra di basket composta da ragazzi in carrozzina.

Fonte foto copertina: Facebook