Alla scoperta di uno dei più giovani talenti italiani, Hady Milani: ingegnere aerospaziale con la passione per l’arte.

A meno di trent’anni ha già a collaborato a diversi progetti della Nasa e dell’Agenzia spaziale europea, stiamo parlando di Hady Milani ingegnere aerospaziale a capo dello Space entrepreneurship program all’Istituto europeo per l’innovazione e la sostenibilità. Nel 2017 è stato eletto dall’ESA – Agenzia spaziale europea come “Migliore giovane ricercatore del continente” e nel 2021 la rivista Forbes lo ha inserito fra gli italiani under 30 più influenti in Europa. Conosciamo da vicino questo talento, le sue origini, le sue passioni e cosa fa nella vita privata: ecco chi è veramente Hady Milani.

Chi è Hady Milani: la biografia

Hady Milani è nato a Perugia nel 1993 da genitori iraniani, suo padre di professione è un medico e sua madre è una bio-tecnologa. Il suo percorso di studi si è diviso fra l’Italia e gli Stati Uniti, ha frequentato prima il liceo a Verona e successivamente l’università in ingegneria aerospaziale a Padova con un master alla Embry-Riddle Aeronautical University.

Hady Milani, vita privata

Per quanto riguarda la vita privata del giovane ingegnere aerospaziale non abbiamo alcuna informazione. Non è noto se al momento sia, o meno, sentimentalmente impegnato ma ha un profilo Instagram dove è molto attivo e condivide numerosi scatti di sè e della sua quotidianità. Senza però che spicchi alcuna presenza che possa far pensare ad una storia.

Hady Milani, 3 curiosità

– Ha raccontato di essere un grande fan dell’imprenditore sudafricano, Elon Musk.

-Nel 2016 in un’intervista a StartupItalia ha così confessato: “Non mi sono mai piaciute le favole, da piccolo leggevo le enciclopedie e amavo i libri con i pop-up“.

-Milani è anche un grande appassionato di arte e secondo un programma dell’Esa verrà mandata una delle sue opere sulla luna entro l’anno 2025.


Danti, alias Daniele Lazzarin: tutto sul fidanzato di Nina Zilli

Mia Ceran, il suo amore per i cani e un figlio in arrivo: tutto sulla giornalista