Chi è Daniela Santanchè?

Daniela Santanchè è un noto personaggio politico che ultimamente ha anche presentato una sua autobiografia dal titolo Sono una donna, sono la santa.

chiudi

Caricamento Player...

Con questo libro, pubblicato nel 2016, Daniela Santanchè ha deciso di raccontare al pubblico la propria vita, da quando era una bambina fino all’esordio in politica.

La vita privata di Daniela Santanchè

Il padre di Daniela Santanchè, Ottavio Garnero, era un imprenditore cuneese che Daniela ricorda come un uomo molto duro, ma onesto e leale. Dopo il liceo, la Santanchè si trasferisce a Torino per frequentare l’università. Sono proprio gli anni dell’università a far crescere in lei la passione politica e la predisposizione per l’imprenditoria. Nello stesso periodo la giovane studentessa incontra il chirurgo estetico Paolo Santanchè che sposerà poco più tardi, prendendone il cognome. Nel 1995 Daniela divorzia dal marito per l’ingegnere Giovanni Mazzaro, da cui ha un figlio nel 1996. Al termine di questa seconda relazione, la Santanchè ne intraprende subito un’altra con il giornalista Alessandro Sallusti, con cui rimane per ben 9 anni, fino al 2016.

Dimitri D’Asburgo Lorena e l’autobiografia

Da quest’anno Daniela Santanchè ha un nuovo compagno: è il principe Dimitri D’Asburgo Lorena, diventato anche suo socio per “Visibilia”, società di marketing fondata dalla Santanchè nel 2007. I due innamorati sono coinvolti in un intreccio amoroso abbastanza particolare: i loro rispettivi ex, Alessandro Sallusti e Patrizia D’Asburgo Lorena, hanno intrapreso a loro volta una relazione amorosa. Dall’autobiografia di Daniela si possono ricavare numerose informazioni: al suo interno emerge una Daniela appassionata e dedita al lavoro, cresciuta alla “vecchia maniera”. Fin da piccola le è stato sempre insegnato che certi privilegi bisogna guadagnarseli e non possono essere mai ereditati.

Daniela ha lottato tutta la vita per arrivare dov’è ora, e dagli anni dell’infanzia fino a questa autobiografia, di strada ne ha fatta molta.

Fonte foto copertina:facebook.com/danielasantanche/