Brian May ha fatto la storia della musica e ha fondato il leggendario e inarrivabile gruppo insieme a Roger Taylor e Freddie Mercury: tutto sul suo mondo, dalle origini alle curiosità….

Non tutti sanno cosa si nasconde dietro il volto più celebre di Brian May, e ora vi raccontiamo tutto quello che nessuno vi ha detto sulla sua storia. Scopriamo subito chi è l’artista simbolo di un’epoca di grandi evoluzioni nel mondo della chitarra rock, e quali sono le curiosità che si nascondono dietro la leggenda del “suono ineguagliabile” portato in scena sul palco nella straordinaria parabola dei Queen.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Brian May e dove vive?

Brian May, nato nel sobborgo londinese di Twickenham (Regno Unito) il 19 luglio 1947 sotto il segno del Cancro, vive a Londra ed è celebre per essere lo storico chitarrista e fondatore dei Queen. La band che ha fatto la storia del rock è nata nel 1970 dall’unione del suo genio artistico con quelli di Roger Taylor e Freddie Mercury, rispettivamente batterista e voce della formazione, a cui si è poi aggiunto il basso di John Deacon.

Cantautore e compositore tra i più famosi al mondo, ha firmato alcuni dei brani di maggior successo del gruppo, come Tie Your Mother Down, We Will Rock You, Flash, Who Wants to Live Forever, The Show Must Go On. È al 26º posto nella classifica dei migliori chitarristi di tutti i tempi redatta dalla rivista Rolling Stone, oltre che miglior chitarrista della storia del rock secondo la prestigiosa rivista britannica Total Guitar

Brian May
Brian May

La vita privata di Brian May

Dal 1977 al 1988 Brian May è stato sposato con Chrissie Mullen, che è anche la madre dei suoi 3 figli: JamesJimmy“, nato nel 1978, Louisa, nata nel 1981, e Emily Ruth, nata nel 1987. In una intervista a The Telegraph, May ha raccontato di aver vissuto in modo particolarmente doloroso la separazione, complici gli altri drammatici eventi che hanno funestato la sua storia umana e artistica in quell’epoca. È stato un periodo difficile per il chitarrista, che poco dopo la fine del suo matrimonio ha perso l’amico e frontman dei Queen, Freddie Mercury, e suo padre Harold May, malato di cancro, entrambi nel 1991.

Chi è la moglie di Brian May?

La seconda moglie è Anita Dobson, attrice inglese famosa per il ruolo di Angie Watts in EastEnders e da anni al suo fianco. La coppia si è sposata nel 2000. Si sarebbero incontrati nel 1986, due anni prima che l’artista si separasse dalla sua prima consorte, e proprio lei, la donna che sarebbe poi diventata la sua seconda compagna di vita, ispirò il successo del 1989 I Want It All. Molti la credono frutto del genio di Mercury, ma quella che è una delle canzoni simbolo dei Queen è stata scritta dal chitarrista. Pare che Anita Dobson fosse solita dire: “Voglio tutto e lo voglio adesso”, una frase che May avrebbe deciso di usare come una sorta di “inno” alla sua rinascita dopo il naufragio delle prime nozze…

Brian May: la chitarra, le stelle e altre 5 straordinarie curiosità

– Non ha mai usato il plettro, ma una moneta da 6 pence che è diventata una delle caratteristiche del suo modo di suonare. In un’intervista su Premier Guitar, ha spiegato il perché della sua scelta: “In realtà si è trattato di un vero esperimento (…). Questo mi fa percepire proprio tutto ciò che accade alla corda. Posso sentirlo tra le dita’”. Questa particolarità ha reso il suo suono unico nel panorama rock, capace di effetti originali variando leggermente inclinazione, forza e posizione della moneta sulle corde.

– Ha costruito la sua chitarra, la mitica e mai più abbandonata “Red Special” insieme al padre ingegnere appassionato di modellismo, Harold May. Chiamata anche “Fireplace” o “Old Lady”, è un’elettrica costruita nel 1963 con materiali economici. La famiglia non poteva permettersi uno strumento più costoso, e quella sarebbe diventata la sua compagna fedele per tutta la carriera. Il nome “Red Special” deriva dalla colorazione rossastra del mogano e dall’unicità dello strumento. “The Fireplace” (dall’inglese, “caminetto”) è il soprannome datole da alcuni amici dell’artista in quanto il manico fu costruito usando la cornice in mogano di un vecchio caminetto!

– Amante degli animali, nel 2010 ha fondato in Inghilterra l’organizzazione no-profit “Save Me” e nel 2012 è stato nominato vicepresidente della RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals) a Wildlife Rocks.

– Milioni i follower che lo seguono su Instagram

– Brian Harold May è il suo nome completo.

– È anche un astrofisico: nel corso degli anni si è occupato dello studio degli asteroidi e dell’eventualità di modificarne la traiettoria in caso di rischio collisione con la Terra. Da sempre appassionato di astronomia, interruppe gli studi nel settore per diventare una rockstar. All’età di 60 anni ha deciso di iscriversi di nuovo alla facoltà e nel 2008 ha conseguito la laurea in Astrofisica all’Imperial College di Londra.

– La canzone Long Away, inclusa nell’album A Day at the Races (1976), rimanda alla sua passione per le stelle. May è specializzato in Astronomia dell’infrarosso e nel 2015 ha collaborato al progetto “New Horizons” per lo studio di Plutone. A lui è dedicato l’asteroide 52665 “Brianmay”.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 01-10-2021


Scopri tutto sull’ex pugile Clemente Russo: dal ring al piccolo schermo

Alla scoperta di Nicolò Protto, il pianista con un passato da matematico