Dagli esordi in teatro al ruolo in un celebre film che vinse l’Oscar. Ecco biografia e qualche curiosità dell’attrice de Il paradiso delle signore, Antonella Attili.

Attrice “per vocazione”, come lei stessa ama definirsi, Antonella Attili vanta un curriculum di tutto rispetto e collaborazioni con alcuni dei più celebri registi italiani e internazionali. La sua prima esperienza sul set è proprio con Giuseppe Tornatore, che la vuole per interpretare la madre del piccolo Totò nel film vincitore dell’Oscar, Nuovo Cinema Paradiso. Da lì, ha inizio una carriera costellata di successi fino ai ruoli in numerose serie TV che la rendono nota al grande pubblico. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’attrice de Il paradiso delle signore, Antonella Attili.

Chi è Antonella Attili, la biografia

Antonella Attili nasce a Roma il 3 aprile 1963 sotto il segno dell’Ariete. Sin da giovanissima manifesta una passione smodata per la recitazione, capendo ben presto che sarebbe diventata la sua strada. Non frequenta scuole o accademie ma impara direttamente sul campo, calcando i palcoscenici teatrali della sua città.

Fonte foto: https://www.instagram.com/attiliantonella/?hl=it

Negli anni Ottanta si dedica al teatro d’avanguardia e poco dopo, nel 1988 incontra un regista che le cambierà per sempre la vita, aprendole le porte del successo.

La carriera di Antonella Attili

È l’incontro con Giuseppe Tornatore, nel 1988, a dare il via alla sua carriera. Il celebre regista la sceglie per interpretare la madre del piccolo Totò in Nuovo Cinema Paradiso, vincitore dell’Oscar come miglior film straniero.

“Che dire era il mio primo film. Un sogno e mi ritengo molto fortunata. Assomigliavo a una zia di Tornatore e inoltre avevo il naso storto come Pupella Maggio, che faceva la madre da vecchia. Ho anche fatto un gran bel provino”, ricorda così l’attrice romana la sua prima esperienza sul set.

Tornatore la vuole anche per altri due suoi film, Stanno tutti bene, del 1990, e L’uomo delle stelle, del 1995. Non è il solo però, a riconoscere il talento cristallino dell’attrice, che lavora con alcuni dei registri più importanti, tra cui Pupi Avati, Ettore Scola e Stefano Incerti.

È proprio un film diretto da quest’ultimo, Prima del tramonto, che le vale la candidatura al Nastro d’argento come attrice non protagonista. Anche all’estero però, si accorgono della bravura di Antonella: nel 1997 infatti, Anthony Minghella la vuole per un piccolo ruolo nel suo Il paziente inglese.

Da sempre amante del teatro, torna spesso al suo primo amore, come nel 2011, quando recita nella pièce Marble, opera di Marina Carr diretta da Paolo Zuccari.

Il suo nome è poi legato a moltissime serie italiane di successo, tra cui Distretto di Polizia (2005), I liceali (2008-2009) e Squadra Antimafia (2009-2010). Tra il 2008 e il 2010 interpreta la madre del Libanese, nella serie Romanzo criminale, che la vede recitare al fianco di attori del calibro di Pierfrancesco Favino e Francesco Montanari.

È però con il ruolo di Agnese Amato de Il paradiso delle signore, che ricopre dal 2018, a farsi conoscere dal grande pubblico.

Antonella Attili: la vita privata

Antonella è da sempre molto riservata, infatti non si sa molto della sua vita privata. Sul suo profilo Instagram, l’attrice ama condividere perlopiù scatti dal set, momenti di vita pubblica o simpatici selfie.

L’attrice romana vive a Roma e ha due figli, non sappiamo però se abbia un marito o sia sentimentalmente legata a qualcuno.

Non ci sono notizie circa i guadagni dell’attrice.

Antonella Attili in 3 curiosità

– Nel 2020 interpreta il ruolo della Signora Lella nel film di Checco Zalone, Tolo Tolo. L’attrice ha dichiarato che Zalone si è battuto con tutto se stesso per assegnarle quella parte: “erano convinti che fossi troppo giovane e quindi poco credibile per quel ruolo”, ha rivelato la Attili, che così continua: “È stata una bella esperienza lavorare con lui e molto stimolante perché cambiava idea in continuazione: ogni volta che arrivavo sul set non sapevo cosa sarebbe accaduto!”.

– Ha rivelato che il primo provino fatto con Ettore Scola andò malissimo. Nonostante questo, l’attrice dal carattere determinato ci riprovò fino ad ottenere il ruolo in due dei suoi più celebri film, Concorrenza sleale nel 2001, in cui interpreta la moglie di Sergio Castellitto, e Che strano chiamarsi Federico, nel 2013.

– Antonella ha dichiarato di essere molto brava a fare i dialetti, tanto che viene spesso scambiata per una donna pugliese o siciliana.

Fonte foto di copertina: https://www.instagram.com/attiliantonella/?hl=it

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Antonella Attili

ultimo aggiornamento: 08-10-2020


Federica Fumagalli: ecco chi è la moglie di Luigi Berlusconi

Chi è Luigi Berlusconi, il figlio più piccolo del Cavaliere