Poetessa, scrittrice, sognatrice. Così Amanda Gorman si dipinge su Instagram, ma è lei stessa a regalare sogni all’America di Joe Biden. Scopriamo la sua (straordinaria) storia.

Gli occhi del mondo si sono posati su Amanda Gorman durante l’insediamento del 46° Presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Le sue poesie hanno conquistato milioni di persone in tutto il pianeta, incollate al piccolo schermo nel passaggio cruciale alla Casa Bianca dell’uomo che segna la rottura con l’era di Donald Trump. Seguita da centinaia di migliaia di follower, dopo il suo discorso a Capitol Hill ha visto lievitare i numeri sulla sua pagina Instagram. Se vi state chiedendo perché, mettetevi comodi, è il momento di scoprirlo.

Chi è Amanda Gorman e dove vive?

A scoprire il ritratto di Amanda Gorman, si scova un mondo interiore che profuma di grandezza e talento. Nata il 7 marzo 1998 a Los Angeles, sotto il segno dei Pesci, vive nel cuore della calda California e ha stregato il mondo con la sua poesia in occasione del giuramento del Presidente USA Joe Biden.

Lei, poetessa e attivista dal cuore carico di sogni ed emozioni, ha accarezzato la mente di milioni di persone con la sua dolce e timida presenza all’insediamento del 46° volto della Casa Bianca che ha chiuso l’era Trump a Capitol Hill.

Amanda Gorman
Fonte foto: https://www.instagram.com/amandascgorman/?hl=it

La vita privata di Amanda Gorman

Non si conosce molto della vita privata di Amanda Gorman, che su Instagram vanta un seguito imponente di follower (nell’ordine di centinaia di migliaia) e ha sempre avuto la passione per i libri e la scrittura.

Le sue poesie sono estensione autentica della sua anima e del suo vissuto, fin dall’infanzia alle prese con un disturbo dell’elaborazione uditiva e con problemi di articolazione del discorso (per cui le è difficile pronunciare alcune parole e suoni, come la lettera “r”). 

Non vedo la mia disabilità come una debolezza. Mi ha reso l’artista che sono e la narratrice che mi sforzo di essere“: così ha dipinto la sua condizione alla stampa, svelando al mondo la sua determinazione contro le avversità.

Dalle poesie al discorso per Joe Biden: la storia di Amanda Gorman

Il lavoro poetico di Amanda Gorman si concentra su alcuni temi chiave quali diritti umani, lotta all’oppressione alla violenza di genere. Afroamericana, è cresciuta con sua madre, Joan Wicks, insegnante che ha portato avanti la famiglia sostenendola nell’espressione del suo talento.

Nel 2015 ha pubblicato il libro di poesie The One for Whom Food Is Not Enough, e ha una laurea in Sociologia ad Harvard. Durante la carriera universitaria, ha approfondito il suo impegno nel sociale e ha fondato la “One Pen One Page”, organizzazione senza scopo di lucro che si occupa di sostenere i giovani svantaggiati in percorsi di scrittura creativa e leadership.

Il 20 gennaio 2021 la sua storica lettura all’Inauguration Day, davanti a Joe Biden e Kamala Harris, Presidente e vice succeduti all’era Trump, nel cuore di Washington. The Hill We Climb è il titolo della poesia che ha scelto di portare a Capitol Hill, in cui sono presenti alcuni accenti ai fatti relativi all’assalto al Congresso da parte dei sostenitori di Donald Trump.

Amanda Gorman in 4 curiosità

– Amanda Gorman ha anche dei fratelli e una gemella, Gabrielle, come lei attivista.

– Amanda Gorman è la poetessa dei record. Nel 2017 è diventata la più giovane vincitrice del prestigioso premio National Youth Poet Laureate, destinato ai talenti emergenti nel mondo della poesia.

– A 22 anni, nel 2021, è diventata la più giovane poetessa a recitare durante una cerimonia di insediamento presidenziale.

– Ha sempre sognato la Casa Bianca, dichiarando di volersi candidare alla presidenza degli Stati Uniti.

Fonte foto: https://www.instagram.com/amandascgorman/?hl=it

ultimo aggiornamento: 20-01-2021


Chi è Rachel Levine, la sottosegretaria alla sanità transgender degli Stati Uniti

Jessica Bucci: tutto sulla Pupa abruzzese doc