La dichiarazione dei redditi è obbligatoria e deve essere presentata da coloro che nell’anno precedente hanno percepito un reddito.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile trovare il modulo precompilato del 730. Una differenziazione, però, deve essere fatta tra il modello 730 e il modello Unico Persone Fisiche. Il primo è la classica dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati. Il modello unico, invece, viene utilizzato per i possessori di partita Iva.

Chi deve fare la dichiarazione dei redditi?

Partiamo subito dicendo che il 730 è obbligatorio (con Cud) e deve essere presentato da:

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

lavoratore dipendente e da chi si è pensionato;

-le persone che percepiscono un’indennità sostitutiva di reddito di lavoro, ad esempio integrazioni salariali o indennità di mobilità;

soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di piccola pesca;

sacerdoti della Chiesa cattolica;

giudici costituzionali, parlamentari nazionali e tutti coloro che ricoprono una carica pubblica elettiva;

-persone impegnate in lavori socialmente utili;

produttori agricoli che però sono esonerati dal presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta;

-lavoratori con un contratto a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno.

Tra chi può fare il 730, inoltre, c’è anche il personale scolastico che ha un contratto di lavoro a tempo determinato. Per chi si stesse chiedendo se è obbligatorio fare il 730 la risposta è sì e deve essere presentato da tutti coloro che nell’anno precedente hanno prodotto reddito. Il modello è possibile prenderlo sia dal sito dell’Agenzia delle Entrate sia da quello dell’Inps.

Inoltre possono presentare la dichiarazione dei redditi anche coloro che hanno percepito un reddito nell’anno precedente ma non hanno un sostituto d’imposta che possa effettuare un conguaglio per la dichiarazione.

modello 730
modello 730

A chi rivolgersi per fare il 730

Se vi state chiedendo come presentare la dichiarazione dei redditi vi diciamo che avete più opzioni per decidere come fare.

-Attraverso il portale dell’Agenzia delle Entrate;

-tramite un Caf;

-attraverso un professionista abilitato;

-tramite il sostituto d’imposta.

Inoltre l’Agenzia delle Entrate, sul proprio sito, ha pubblicato la domanda precompilata definitiva che agevola e rende ancora più semplice presentare la dichiarazione. Con il nuovo modello, infatti, è stato semplificato anche il come presentare la domanda, il rimborso avverrà in busta paga o nella rata della pensione a partire dal mese di luglio. Inoltre è indicato anche le somme trattenute in busta paga nel caso in cui debbano essere versate.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 27-02-2021


Cos’è e come funziona Telegram Web

Lista nozze: i consigli su cosa farsi regalare