Che cos’è supergonorrea

La supergonorrea è una forma di gonorrea resistente ai farmaci più diffusi

chiudi

Caricamento Player...

La gonorrea è la seconda malattia più frequentemente contratta, secondo il Centers for Disease Control (CDC). Questo dato è rilevabile poiché il medico o il funzionario sanitario locale deve segnalare la presenza della malattia al governo federale in modo che si possa seguire la sua diffusione; la gonorrea è battuta soltanto dalla clamidia negli Stati Uniti. Anche se la gonorrea è una malattia a trasmissione sessuale (STD) e non se ne parla molto spesso, è molto più diffusa di quanto probabilmente si possa pensare. Esiste anche la cosiddetta supergonorrea: questo termine indica che la malattia si è sviluppata resistendo ai trattamenti usuali perché i batteri della gonorrea sono mutati per diventare più forti che mai. Infatti, proprio all’inizio di questo mese si sono visti titoli allarmistici sui giornali proprio rispetto alla resistenza della gonorrea ai farmaci. Il CDC si è affrettato a rispondere, reprimendo i timori. Molti rapporti si riferivano al ceppo gonorrea H041, che è molto resistente al farmaco ceftriaxone, ampiamente raccomandato per il trattamento della gonorrea. I sintomi della gonorrea e della supergonorrea si manifestano in modi diversi negli uomini e nelle donne, e variano anche in gravità (molte persone, infatti, sono asintomatiche). Quando i sintomi compaiono, gli uomini possono vedere una secrezione uretrale, oppure sentire dolore nei loro testicoli o nello scroto. Alcune complicazioni per i ragazzi possono provocare l’epididimite, che è la manifestazione di dolore e di infiammazione dell’epididimo (si tratta della parte del testicolo che memorizza lo sperma). Nelle donne, la gonorrea può anche causare perdite vaginali o sanguinamento tra i periodi mestruali.