Che cos’è l’Art therapy

Esternazione di se stessi, miglioramento dell’umore, dello stato psico-fisico con benefici reali per la salute fisica e mentale: questo è art therapy.

chiudi

Caricamento Player...

Rispetto alla terapia tradizionale, le psicoterapie in generale hanno dimostrato di avere molti vantaggi e di essere molto efficaci per quel che concerne la sfera psichica dell’individuo.

L’art therapy è la psicoterapia mirata a esteriorizzare, attraverso la creazione artistica, se stessi grazie ad una sorta di metamorfosi interna provocata proprio dalla creazione artistica che conduce ad una liberazione di sé.

L’art therapy può essere musica, danza, pittura, scultura e tutto ciò che consente l’utilizzo di un linguaggio non verbale al fine di sfogare pulsioni inconsce perché è grazie a queste tecniche (danza, musica, pittura, etc) che il paziente riesce a comunicare se stesso, il proprio stato d’animo.

Naturalmente non conta nulla il risultato, non serve essere artisti per praticare l’art therapy, ma solo essere se stessi e lasciarsi trasportare dall’arte e dalle emozioni che essa fa scaturire.

La tecnica dell’art therapy è molto usata e utile con i bambini, soprattutto con chi ha difficoltà di espressione, adulti troppo condizionati dalle infrastrutture emotivi e lontani dall’essere se stessi.

Attraverso l’art therapy si compie una sorta di esplorazione di se stessi, delle proprie emozioni e sensazioni che portano a comprendere meglio l’individuo dandogli generalmente un senso di sollievo non solo a livello mentale, ma anche fisico.

Pazienti con malattie, anche gravi, possono beneficiare dell’art therapy migliorando sintomi mentali, disabilità fisiche, riducendo ansia, dolore, tensione, ma anche persone “sane”, comuni, stressate, bambini eccessivamente vivaci, iperattivi e chiunque abbia la necessità di canalizzare le proprie energie in qualcosa che aiuti a tirar fuori la propria interiorità e il proprio “io” in un modo creativo che aiuti corpo e mente.