Che cos’è il tofu seta?

Non tutti sanno che esistono diversi tipi di tofu: oltre a quello classico, infatti, troviamo anche il tofu seta (o tofu vellutato). Conosciamolo meglio e vediamo come cucinarlo!

chiudi

Caricamento Player...

Il tofu è un elemento chiave della cucina orientale, molto amato anche da noi nella cucina vegana. La sua popolarità è forse dovuta al fatto che è al 100% vegetale, ha un gusto delicato, si può cucinare in milioni di modi ed è ottimo nelle diete. Sempre più persone sono affasciante dalle sue proprietà e dalle diverse varietà che troviamo in commercio. Oggi ci concentriamo sul tofu seta (o silken tofu) e andiamo alla scoperta del tofu vellutato: cos’è e le ricette migliori!

Tofu vellutato: dove comprarlo e valori nutrizionali

Potete provare a farlo in casa o, in alternativa, lo trovate nei negozi che vendono prodotti bio, gli stessi che commercializzano anche il tofu canonico oltre, ovviamente, ai siti online più forniti. La differenza tra i due è semplice: il tofu compatto è chiamato Momen, mentre questo, che ha l’aspetto di un budino, è chiamato, Silken.

Tofu seta
Fonte foto: https://www.flickr.com/photos/edsel_/

Le calorie si aggirano dalle 70 alle 130 calorie per 100 grammi. Il bello è che si può cucinare come meglio si crede, dal momento che non ha un sapore forte: infatti, assorbe i sapori degli altri ingredienti e, a seconda di come lo si cucina, può diventare qualcosa di innovativo, o può richiamare al palato altri gusti già noti.

È una fonte di proteine, calcio, ferro, magnesio e acidi grassi come gli Omega 3. Il suo consumo aiuta ad abbassare il colesterolo e ridurre il rischio di ipertensione. Grazie agli isoflavoni, infine, aiuta a prevenire l’osteoporosi.

Tofu seta: le ricette migliori

Per comprendere quanto sia duttile come elemento, sappiate che in molti lo sostituiscono alle uova, rivoluzionando così la cucina tradizionale. Il tofu seta – o silken, come da dicitura originale – è proprio perfetto per questa sostituzione: in molti lo usano anche nella preparazione dei dolci, per un risultato morbido e compatto. Come vuole la cucina tradizionale giapponese, infatti, questo alimento dalla consistenza fine e cremosa è ideale per dessert, ma anche zuppe o salse. Vediamo come, con il silk tofu, le ricette siano golose come quelle tradizionali!

Per una veloce e semplicissima mousse al cioccolato da gustare al cucchiaio, vi bastano 200 gr di tofu vellutato, 150 gr di cioccolato amaro fuso e un paio di cucchiaio di zucchero a velo. Sbattete tutto insieme con una frusta elettrica, lasciate riposare in frigorifero per 2 ore e gustatela fredda. È di un semplicità imbarazzante, ma il gusto non vi deluderà!

Vi sorprenderà sapere che potete usarlo anche per condire la pasta realizzando un salsa di noci semplice e gustosa. Unite 200 gr di tofu, 100 gr di noci sgusciate, qualche cucchiaio di olio di semi e un cucchiaino di sale all’interno del boccale del frullatore. Et voilà: in appena 2 minuti avete il condimento perfetto per il vostro primo piatto tradizionale.

Infine, ecco un’idea sfiziosa per una zuppa: vi occorrono 200 gr di tofu e altrettante patate farinose. Ovviamente, poi, potete arricchire la vostra vellutata con le verdure e le erbe aromatiche che più preferite. Fate rosolare le patate sbucciate e tagliate a cubetti. Poi, fatele cuocere con del brodo a fuoco lento per circa 15 minuti; trascorsi i quali, togliete dal fuoco e unite il vostro tofu. Passate il composto con un frullatore a immersione, rimettete sul fuoco e aggiungete le erbe aromatiche. Servite calda.

Fonte foto: https://www.flickr.com/photos/edsel_/