Volete sperimentare una dieta particolarmente efficace? Allora puntate su quella vittoriana, scopriamola insieme.

Siete alla ricerca di un regime alimentare che vi aiuti a perdere peso, senza troppe rinunce e in maniera decisamente efficace? Allora potete sperimentare tutti i benefici della dieta vittoriana, che prende ispirazione dall’alimentazione risalente alla seconda metà dell’Ottocento, in particolare negli anni fra il 1850 e il 1872, un periodo particolarmente interessante per quanto riguarda l’alimentazione e la nutrizione. Questo regime alimentare così innovativo è frutto di uno studio condotto dalla ricercatrice inglese Judith Rowbotham, membro della University of Plymouth, autrice di uno studio condotto presso l’Institute of Food, Brain and Behaviour.

Per quanto riguarda l’alimentazione, tra i cibi più consumati troviamo sicuramente pane integrale, cipolle, crescione, barbabietole, carciofi e cavolo, e ancora ciliegie, carne, brodo di ossa, aringhe, sgombri e merluzzo.

Nel complesso, ci basterà adattare il menù di allora alla nostra contemporaneità, optando per una dieta ricca di frutta e verdura, dalle 8 alle 10 porzioni al giorno, senza dimenticare di fare un po’ di attività fisica ogni giorno.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-12-2015


Quanto tempo tenere i cetrioli sugli occhi

Ogni quanto fare One day light di Marc Messeguè