Cosa fare se il prurito al cuoio capelluto diventa davvero fastidioso? Quali sono le cause e i rimedi per questo disturbo?

Cosa fare per lenire il prurito al cuoio capelluto che tanto ci attanaglia e ci rende nervosi? Solitamente si parla di irritazione o di secchezza, ma quali sono le cause? Un’esposizione non dovuta al sole, alte temperature e persino l’inquinamento possono essere dei veri focolai.

Ovviamente anche la presenza della forfora e della comune dermatite seborroica, pelle grassa e fattori ormonali – insomma… chi più ne ha più ne metta! – contribuisce a rendere la situazione un po’ critica, ancor peggio se ci è stata diagnosticata una serie di infezioni batteriche e quant’altro.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Cosa fare, allora, per lenire il prurito? Prima di tutto rivolgersi ad un medico competente, perché solo un professionista può riconoscere quali sono le cause e trovarne una cura adatta. Se vogliamo invece rifarci all’erboristeria, possiamo considerare sostanze come l’aloe – in pomate, gel e shampoo – che ha un’azione antinfiammatoria molto efficace.

Alcuni usano l’aceto per attenuare il prurito, pettinandosi con un pettine previamente immerso in acqua e aceto di mele.

La consulenza dal proprio dermatologo, tuttavia, è sempre la cosa migliore da fare per tutelarsi contro ogni conseguenza più o meno pericolosa.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 20-10-2015


Come calzano Converse All Star

Come veste Zara