Nego do Borel, il presunto stupratore di Dayane Mello, è stato squalificato dal reality brasiliano La Fazenda.

La decisione dei produttori del reality è stata sollecitata dalle proteste del pubblico che ha fermamente condannato il comportamento del cantante, con post divenuti virali sui social network. Nego do Borel è accusato di aver mosso delle pesanti avances a un’altra concorrente, Dayane Mello. L’approccio, decisamente insistente ed eccessivo e non gradito da Dayane, è stato interpretato come un tentativo di stupro. Il comportamento del cantante è stato tanto molesto da sfociare nella violenza. Borel si è approcciato a Dayane Mello in maniera insistente, senza considerare il fatto che la modella fosse ubriaca.

La condanna del mondo dello spettacolo

Molte le proteste a sostegno di Dayane Mello negli ultimi giorni, anche da parte di esponenti del mondo dello spettacolo. Dall’amica Rosalinda Cannavò a Giulia Salemi, molte altre showgirl hanno accusato i produttori del reality: “Non la stanno tutelando.”

I legali di Dayane Mello si sono recati sul luogo delle riprese del reality per verificare il presunto stupro.

La squalifica di Nego do Borel

La squalifica di Nego do Borel da La Fazenda è stata comunicata anche dal suo ufficio stampa, tramite un post social. Lo staff di Borel ribadisce la necessità di fare luce sulla vicenda al fine di “vederci chiaro.”

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 26-09-2021


Sophie Codegoni contro Valentina Nulli Augusti: spunta un’amicizia in comune

Dayane Mello e il presunto stupro a La Fazenda: il commento (inopportuno) di Selvaggia Roma