Calze parigine in primavera

Le regole sono sempre le stesse: accostamento di colori in contrasto, gonne corte, chic a tutto spiano anche in primavera

chiudi

Caricamento Player...

Calze parigine in primavera: da alcuni anni ormai un must have nei guardaroba delle fashion victim, si sono guadagnate con la loro versatilità un posto privilegiato in gran parte degli outfit della stagione fredda e ora si preparano ad invadere anche quella primaverile.

Cosa sono e a chi stanno bene

Le calze parigine sono calze piuttosto spesse che si indossano come delle autoreggenti e che aggiungono un tocco di glamour alla maggior parte degli abbinamenti.
Con qualche attenzione ai dettagli tutte possono indossare le parigine che, portate con gonne corte e tacchi o stivali, slanciano le gambe e, se scure, nascondono qualche piccolo inestetismo.

Possono essere a tinta unita (adatte a chi non ha una figura esattamente slanciata) oppure a piccole fantasie. Le versioni più vezzose sono decorate con fiocchi, pizzi e merletti sul bordo superiore.

Come abbinare le calze parigine in primavera

Le calze parigine si portano assolutamente con gonne corte o molto corte, in maniera che lascino scoperta una porzione di pelle delle cosce. Non ci sono davvero indicazioni da dare sulla scelta della gonna: una gonna a pieghe che ricordi quelle dei college americani o le divise scolastiche giapponesi, una gonna scampanata e leggera, un abito o uno scamiciato di jeans, un tubino o una minigonna dal taglio moderno sono tutte scelte perfette. Anche shorts e maxi pull possono essere scelte divertenti da abbinare alle parigine. Nel secondo caso però sarà bene scegliere un maxi pull spesso e abbastanza lungo, che non dia l’impressione che abbiate indossato un normale maglione dimenticando di mettere i jeans!
Le più giovani potranno abbinare le parigine a scarpe basse, ballerine o sneakers, mentre per un look più chic andranno benissimo stivali o décolleté.
Le più freddolose, o chi non è a proprio agio senza collant, potranno abbinare le parigine a collant leggeri, trasparenti o a tinta unita e giocare con gli accostamenti e i contrasti di colore.