Il Caffe’ aiuta a prevenire la Cirrosi Epatica

chiudi

Caricamento Player...

Qualche caffe’ al giorno può aiutare a prevenire problemi legati alla cirrosi epatica. Lo conferma uno studio da Singapore.

La tazzina di caffe’ che conclude abitualmente i pasti potrebbe avere dei benefici importanti per la nostra salute. Secondo un recente studio aiuta a prevenire la cirrosi epatica.

La ricerca pubblicata su Hepatology ed effettuata dalla Duke-NUS Graduate Medical School Singapore e della National University of Singapore ha evidenziato che bere due o più tazze di caffe’ al giorno può aiutare a ridurre il rischio di morte per cirrosi epatica di oltre il 65 per cento.

Per arrivare a queste conclusioni gli scienziati asiatici hanno dato vita a uno studio su grande scala coinvolgendo 63.275 volontari cinesi di età compresa fra 45 e 74 anni residenti a Singapore. Tutti sono stati interrogati sulle loro abitudini alimentari, sullo stile di vita e sui precedenti medici più svariati.

E dopo essere stati monitorati per 15 anni, il team di Singapore ha rilevato che Il 24 per cento di loro è morto per cirrosi epatica all’età media di 67 anni. In particolare è stato constatato che chi assumeva almeno 20 grammi di etanolo al giorno aveva un rischio di mortalità per cirrosi epatica più elevato rispetto ai non bevitori, mentre le notizie migliori arrivavano per quanti erano soliti assumere caffè:

gli amanti della caffeina sono risultati quelli che correvano un minor rischio di morte per epatite non virale legata a cirrosi.

Le soprese però non finiscono qui, il team di scienziati ha infatti riscontrato che oltre a diminuire

il rischio di cirrosi epatica, il caffe’ assunto in proporzioni moderate ha addirittura un ruolo benefico per la salute del fegato. È stato registrato difatti che maggiore è il consumo della bevanda,

minore è la presenza di gamma-glutamil transferasi (GGT) nel sangue, un indicatore dello stato di sofferenza epatica.

caffe'
caffe’

Se tutti possono gioire di questa notizia non bisogna altresì dimenticare gli effetti negativi e le controindicazioni per un uso eccessivo di caffè. Quando si supera la dosa massima consigliata di quattro caffe’ al giorno, l’effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica può causare danni al sistema digerente a causa dell’elevata acidità dei succhi riversati nello stomaco.

Può inoltre rivelarsi dannoso per persone che soffrono di insonnia, vampate di calore ed ipertensione; ad alte dosi la caffeina può causare tachicardia, sbalzi di pressione e tremori anche nelle persone sane. Ha infine un effetto inibitorio sull’assorbimento di calcio e ferro favorendo l’instaurarsi di quadri anemici e di osteoporosi.

In conclusione gli effetti benefici del caffe’ sono garantiti per due o tre (massimo quattro per chi è di corporatura robusta) tazzine al giorno!

Guarda cosa Accadde Oggi:

[jwplayer player=”1″ mediaid=”12490″]