Brutta avventura per Selvaggia Lucarelli, derubata in casa ancora una volta

Brutta sorpresa al ritorno dalle vacanze: Selvaggia Lucarelli sarebbe stata derubata nella sua casa milanese.

chiudi

Caricamento Player...

Selvaggia Lucarelli si sfoga sulla sua pagina Facebook cercando di prendere con filosofia la rapina subita nella sua casa di Milano.

A quanto pare i ladri sono riusciti a entrare con un duplicato delle chiavi direttamente dalla porta di casa e avrebbero preso poche cose, anche se Selvaggia Lucarelli ammette di non avere nulla di valore da rubare. Non è la prima volta che l’opinionista viene derubata in casa sua: è successo anche durante lo scorso capodanno, dove i lari, forse gli stessi, presero solo una collana.

Ora Selvaggia Lucarelli afferma che provvederà a “controffensive dispendiose ma necessarie”, nella speranza di non essere più vittima di rapine in casa.

“I miei ladri sono gentiluomini. Entrano in casa, frugano in cerca di cose preziose che non ho (a parte il calendario di Ryan Gosling, ma non ne hanno saputo riconoscere l’inestimabile valore) e poi se ne vanno. Pensate, questa volta sono entrati comodamente dalla porta e hanno dato pure due mandate per richiuderla. Della serie “non si sa mai venissero i ladri”. Ora, amici ladri. Appurato che avete le chiavi di casa mia e probabilmente anche quelle dei portoni con videocitofono del palazzo oppure qualcosa che apre e chiude con estrema facilità porte e portoni. Appurato che potreste essere quelli della volta precedente perché siete tornati solo un paio di stanze, voglio spiegarvi una cosa: non è entrato il sultano del Brunei nella mia vita e non organizzo funerali col cocchio, quindi in questi mesi nessuno mi ha regalato parure di diamanti e non ho nascosto contanti nell’imbottitura del cuscino. Ho avuto anche fidanzati piuttosto tirchi quindi non possiedo neanche una scatola dei ricordi con brillocchi portasfiga e fedine in oro bianco con le iniziali. Per il resto, mentre mi preparo a future controffensive dispendiose ma evidentemente necessarie (e ringraziatemi perché non sto con Stacchio), ve lo dico con molta poesia nel cuore: andate a cagare.

P.s.

Non cominciate con le cazzate sulle foto delle vacanze su fb e i ladri che sanno che sei via. Lo sanno perché è ferragosto e lo sanno di qualche migliaio di persone ogni estate, solo a Milano.”