Il bonus mamme domani è un premio una tantum, per ogni figlio, erogato dall’INPS in favore delle neo mamme e di chi metterà alla luce un bambino.

Il bonus mamme domani, che viene anche definito premio alla nascita, è destinato alle donne in gravidanza ed alle madri ed è entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 2017. Il contributo consiste in una somma unica di 800 euro, erogata in un’unica soluzione, per ogni figlio e si applica in tutti i casi seguenti:

– raggiungimento del settimo mese di gravidanza e parto (anche se verificatosi prima dell’inizio dell’ottavo mese di gestazione)
– adozione di minore (nazionale e internazionale)
– affidamento preadottivo (nazionale e internazionale)

Bonus mamme domani dell’Inps: come presentare la domanda

La richiesta del bonus può essere presentata a partire dal settimo mese di gravidanza, e il termine massimo è di un anno a partire dalla data di nascita oppure di adozione.

Insieme alla domanda deve essere presentata una documentazione sanitaria, da parte di un medico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), per attestare la data presunta del parto, nel caso di mamme in attesa.

Donna in gravidanza
Donna in gravidanza

Se, invece, la domanda viene presentata conseguentemente al parto la documentazione deve includere la data di nascita e i dati del bambino.

In ogni caso è necessario produrre una sola domanda per ogni figlio, per cui, se è stata già inoltrata la domanda successivamente al compimento del settimo mese di gravidanza, non sarà necessario inoltrarla nuovamente dopo il parto. La documentazione dovrà essere presentata attraverso le modalità messe a disposizione dal servizio previdenziale INPS: modalità telematica, contact center o presso un ente di patronato.

Bonus mamme domani: quando arrivano i soldi

In seguito alla presentazione della domanda il bonus sarà erogato, nelle modalità prescelte dalle richiedenti, entro 30 – 60 giorni. Dopo la presentazione della richiesta sarà possibile verificare l’avvenuta accettazione della domanda attraverso il proprio sportello virtuale sul sito INPS.

Bonus mamme disoccupate

Il bonus mamme domani è da non confondere con il contributo per mamme disoccupate, anche definito assegno di maternità. Quest’ultimo è, invece, un bonus erogato dal comune di residenza, e quindi non dall’INPS.

In questo caso il premio è destinato solamente a madri non lavoratrici. L’accesso al bonus dipende dalla situazione economica del nucleo familiare che dovrà essere attestata con la presentazione dell’ISEE. Il contributo consiste complessivamente nell’importo di 1.545,55 euro.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Come affrontare al meglio i capricci dei bambini con i giusti metodi!

Alimentazione in gravidanza: cosa fa bene mangiare e cosa è da evitare?