Il binge watching può creare dipendenza: ecco i disturbi più temuti

Mai sentito parlare di binge watching? È l’ossessione di vedere senza sosta puntate di serie tv ma, attenzione, può creare gravi problemi, tra cui la depressione.

Il binge watching è una pratica ormai estremamente diffusa tra coloro che sono appassionati di serie tv. Con l’arrivo delle piattaforme di video in streaming, come Netflix e Amazon Prime Video, sono sempre più le persone che si collocano davanti la televisione o al pc e guardano diverse puntate, troppe probabilmente, senza pausa alcuna. Ma tutto ciò è davvero deleterio. Tanti i disturbi che sono collegati al binge watching che, spesso, si sottovalutano. Vediamo meglio quali sono per cercare di non esagerare.

Binge watching: il significato e ciò che ne consegue

Binge watching è una locuzione che esiste da tempo ma che è entrata nel vocabolario italiano solamente negli ultimissimi anni. Nel nostro Paese potrebbe essere tradotto facilmente con ‘maratona televisiva’ o ‘abbuffata di visione’. E, in effetti, si tratta di una vera e propria abbuffata che porta una persona a collocarsi dinanzi uno schermo per guardare quante più puntate possibili di una serie tv senza sosta.

Binge watching
Fonte foto:https://www.pexels.com/photo/night-television-tv-video-8158/

L’obiettivo è quello di completare la stagione in meno tempo possibile, eliminando a priori l’attesa del nuovo episodio, pratica classica della tv. Insomma, non c’è bisogno di restare sulle spine se il finale vi ha lasciato senza fiato. Basta cliccare sull’episodio successivo e guardare in streaming cosa accadrà al proprio personaggio del cuore.

Via l’attesa ma benvenuti disturbi. E già, il binge watching non è molto salutare. Diciamoci la verità: stare a guardare uno schermo per 10 o addirittura 15 ore è davvero pericoloso. Ora non si tratta più di criticare la possibilità di scoprire o meno un possibile finale. Si tratta di fare i conti con dei disturbi che possono comparire e che potrebbero essere difficili da combattere.

Tra le patologie legate alle maratone tv segnaliamo innanzitutto il disturbo del sonno, problemi alla vista e fastidi legati al tipo di vita sedentaria. Nei casi più gravi, soprattutto quando la stagione della propria serie tv giunge al termine, bisogna valutare anche dei sintomi depressivi, ovvero la depressione da fine serie.

Binge watching con pop corn
Fonte foto:https://www.pexels.com/photo/woman-in-white-bed-holding-remote-control-while-eating-popcorn-1040158/

Binge watching: come combatterlo?

Può sembrare difficile e, nelle persone davvero amati delle serie tv, lo è davvero. Eppure ci sono dei metodi semplici per sconfiggere il binge watching. Uscire di più, relazionarsi con gli altri e fare attività fisica. Tutto ciò che può creare delle distrazioni ben venga. Anche fare sesso, che è una pratica che col binge watching rischia di sparire…

Un consiglio può essere quello di legarsi ad altre persone che nutrono le stesse passioni. Potrete parlare delle vostre serie tv preferite, ma in questo modo vi limiterete a colloquiare e non a ricadere nell’oblio delle ‘grandi abbuffate’.

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/woman-in-white-bed-holding-remote-control-while-eating-popcorn-1040158/

ultimo aggiornamento: 05-03-2019

X