Benefici e controindicazioni aglio nero

Aglio nero questo sconosciuto: tanti benefici e pochissime controindicazioni. Ecco quali sono.

chiudi

Caricamento Player...

L’aglio nero, meno conosciuto e utilizzato rispetto a quello bianco, racchiude numerose proprietà benefiche e in più ha il vantaggio di non avere controindicazioni come l’alitosi. L’aglio nero è il risultato dell’aglio bianco fermentato e ossidato a una temperatura di circa 30 gradi. Il processo dura circa una settantina di giorni e non richiede l’uso di nessun tipo di muffe o lieviti. Numerosi i benefici attribuiti all’aglio nero, tanto da essere considerato un integratore. Riduce le dimensioni delle masse tumorali, aumenta la concentrazione di antiossidanti che proteggono il cuore, contiene calcio sette volte superiore a quello racchiuso nell’aglio bianco, contiene fosforo in misura tale da assorbire il calcio e utile sia alla formazione ossea, che all’olfatto alla vista e all’udito, abbassa la pressione, riduce il colesterolo, migliora il metabolismo del glucosio, è ottimo per il trattamento della psoriasi. L’unico limite attribuibile all’aglio nero, è quello di non esagerare con il quantitativo ingerito perché potrebbe provocare diarrea e vomito.