Benefici e controindicazioni aglio crudo

Mangiare aglio crudo: benefici e controindicazioni. Ottimo vermifugo, depurativo e antibatterico, è sconsigliato a chi soffre di gastrite e ulcera.

chiudi

Caricamento Player...

L’aglio crudo fa bene alla salute e i suoi benefici sono innegabili. E’ anche vero però che a causa del suo sgradevole sapore non è facile ingerirlo crudo. Le proprietà di questo ortaggio sono note fin dall’antichità. A causa dei numerosi benefici che si traggono dal suo consumo, l’aglio crudo è considerato un antibatterico, depurativo, vermifugo, antisettico, fluidificante del sangue, ricostituente, energetico, antibiotico, tonificante del sistema circolatorio e del cuore. Uno dei suoi limiti  è però l’alitosi che permane anche dopo diverse ore dal suo consumo. E’ inoltre necessario sapere che questo ortaggio consumato crudo, ha anche delle controindicazioni per chi soffre di ulcere, gastriti e altri dolori allo stomaco. Le persone soggette a questo tipo di disturbi, non devono esagerare con il quantitativo. Un consumo eccessivo potrebbe provocare nausea, vomito e irritazioni all’intestino. L’aglio crudo è sconsigliato anche alle donne in gravidanza e durante l’allattamento. In quest’ultimo caso, il sapore del latte alterato potrebbe non essere gradito al neonato.