Barbara D’Urso e Richard Benson: delirio in diretta e l’appello ai fan

A Pomeriggio 5 il rocker Richard Benson e la moglie Ester Esposito sono stati ospiti di Barbara D’Urso: le loro parole hanno scioccato tutto il pubblico

chiudi

Caricamento Player...

Richard Benson, rocker italiano di origine britannica sta male, ma non avrebbe i soldi per provvedere alle cure. Almeno secondo quanto affermato dal personaggio televisivo a Barbara D’urso, le sue condizioni di salute critiche al punto da spingerlo a chiedere soldi in diretta. “Barbara, rischio di morire da un momento all’altro, sono malato al cuore, e spero di morire sul palco!!! Morire sul palcoooo, con il mio bastone infernale!!!”, ha gridato il musicista che si è mostrato magrissimo e senza denti.

Mentre Ester, la moglie, ha ribadito: “La nostra situazione economica è veramente disastrosa, noi non vogliamo l’elemosina, vogliamo lavorare, fare concerti e continuare a guadagnare. Io sono un’invalida psichica e mio marito soffre di problemi cardiocircolatori. Canto con lui, canto la parte iniziale di ‘Oh sole mio’ nei suoi concerti rock”.

Ai concerti, i fan gli tirano addosso di tutto

“Una lattina di Coca Cola, che mi ha spaccato i denti, vedi? (indica la bocca) e poi pomodori, uova, farina, insalata, e i polli, anche i polli …”, ha confessato Benson spiegando perchè gli manchino tutti i denti.

Barbara D’Urso ha poi incalzato la donna: “C’è una telespettatrice che ci ha chiamato per dirci che vi vede spesso giocare alle macchinette, è vero? Perché quei soldi non li utilizzi per comprare le medicine a tuo marito?”

“Sì è vero, ogni tanto… e comunque i soldi che gioco alle macchinette sono di mia sorella, per le medicine usiamo i soldi che ci mandano i fan …”, si è giustificata la donna.

Ester Esposito ha confidato a Barbara D’Urso di essere disabile psichica e di percepire pertanto una pensione esigua per questo suo problema. I due coniugi, faticano ad andare avanti, ed hanno chiesto in diretta un’abitazione ed un manager che curi i loro affari.

Subito dopo è seguita una piccola performance di Richard ed Ester, che hanno cantato “I Nani“, mentre Richard ha salutato i suoi fan con il suo classico “urlo infernale” che ha lasciato tutti senza parole.

Richard Benson, L’appello ai fan continua (aggiornamento del 2 dicembre, ore 10.00)

Una situazione ai limiti, quella del personaggio romano, che probabilmente non ha mai saputo sfruttare appieno la sua immagine che, nel bene o nel male, è celebre in molti ambienti underground. Eppure i fan più sfegatati non lo dimenticano nemmeno in questo momento così difficile. Nei giorni scorsi, dopo il passaggio televisivo da Barabara d’Urso, il cantante ha lanciato una raccolta fondi online, un crowdfunding, chiedendo ai fan di aiutarlo. La raccolta, attivata sulla piattaforma Eppela, ha raggiunto il risultato in meno di un giorno, complice anche la cifra piuttosto modesta. Dei 500 euro chiesti per le medicine e il supporto, ne sono stati raccolti 735 nel momento di questo aggiornamento. E la raccolta proseguirà fino al 15 dicembre.

(aggiornamento ore 11.30)

Il cantante e performer può comunque contare su una solida base di fan, con i quali il rapporto è spiegato perfettamente da quanto sta accadendo nelle ultime ore: gli stessi che ai concerti gli tirano di tutto, si stanno dando da fare per dargli una mano (non dimentichiamoci che lui stesso, dalla pagina ufficiale, è solito rivolgersi ai suoi fan con appellativi come “schifosi” e “luridi”, giusto per dare un’idea del tipo di rapporto che esiste, anche se fa tutto parte della finzione scenica). In ogni caso, oltre alla raccolta fondi di cui sopra e alle numerose dimostrazioni di affetto che si possono leggere sul profilo personale, altri si sono dati da fare in modo indipendente per aiutarlo. La pagina Gli aforismi di Richard Benson, una specie di fan club nato su Facebook e che conta più di 15.000 fan, aveva già attivato una propria raccolta fondi a novembre. I fan, insomma, non sembrano intenzionati ad abbandonarlo.