Automassaggio addominale contro il gonfiore

Come migliorare il gonfiore con l’automassaggio

chiudi

Caricamento Player...

A volte le abitudini alimentari sbagliate, scarso movimento, posizioni sbagliate e soprattutto lo stress sono causa di gonfiore. L’addome concentra su di sè le emozioni e lo stress e spesso queste si accumulano creando gonfiori. L’automassaggio addominale è un ottimo metodo per contrastare il problema.

I consigli per eseguire l’automassaggio addominale

I massaggi vanno eseguiti dopo i pasti principali e con una leggera forza. Questo favorirà la funzione digestiva dell’organismo evitando accumuli e i successivi gonfiori. Ricordate che un’alimentazione corretta e abitudini sane fanno tutt’uno nell’eliminazione del problema. Se dopo alcune settimane di trattamento non vedrete miglioramento conviene rivolgersi ad uno specialista che vi offra la soluzione più appropriata al vostro caso specifico.

Quali sono i procedimenti e i massaggi da eseguire

  • con il dito medio premete la zona situata tra la punta dello sterno e l’ombelico, esercitate una pressione e un movimento frizionatorio per più volte con il palmo della mano in senso orario e poi antiorario
  • premete a lungo con le dita lungo la zona alta dell’addome, all’altezza dello stomaco risalendo e scendendo
  • massaggiate più volte i lati al fianco dell’ombelico con l’esterno delle mani, premete più volte e poi massaggiate il basso addome
  • date dei colpetti leggeri con le mani a pugno sulla schiena in zona bassa e lontana dalla spina dorsale
  • eseguite dei massagi lungo polsi e polpacci

Ricordate di associare degli oli essenziali, le cui proprietà contribuiscono a migliorare la salute; utilizzati durante i massaggi entrano in circolo molto velocemente. Tra i migliori quello alle mandorle, con una forte proprietà astringente, molto usato contro la cellulite.

  • Olio essenziale di semi di finocchio dolce (cura anche la stipsi)
  • Olio essenziale di fiori di camomilla
  • Olio essenziale della buccia di arancio amaro (cura anche la stipsi)
  • Olio essenziale di semi di cardamomo.