Dal marzo 2020 in avanti, l’autocertificazione è diventato un documento indispensabile per potersi muovere sia all’interno del Comune che fuori

L’autocertificazione è diventata ormai parte integrante della nostra vita, da quando il Covid si è diffuso anche in Italia. Si tratta di un documento indispensabile: in zona rossa si può uscire dalla propria abitazione solo per comprovata necessità, per esigenze lavorative o per motivi di salute, e va esibita nel corso degli eventuali controlli proprio l’autocertificazione. Non solo: in tempi di restrizioni è sempre utile compilarlo e portarlo con sé, specie se in vigore delle norme che vietano lo spostamento da un Comune all’altro o da una Regione all’altra del nostro territorio.

Autocertificazione da Covid: come fare se non si può stampare

Come ogni autocertificazione, anche quella per muoversi durante la pandemia da Coronavirus può essere compilata sul momento, durante il controllo delle forze dell’ordine.


Monete antiche: quali sono le più famose (e costose)?

Vaccini Covid in Italia: il grafico e la mappa in tempo reale della campagna