Sai quanto resiste un uomo senza il sesso? Tutta la verità sull’astinenza

Sapete quanto tempo riesce a resistere un uomo senza fare sesso? Scopriamo tutta la verità sulla crisi d’astinenza.

chiudi

Caricamento Player...

Molti pensano che gli uomini non possano resistere a lunghi periodi d’astinenza dal sesso, perché sarebbe contro la sua stessa natura. Solo le donne riuscirebbero a restare per mesi o anni senza avere rapporti sessuali.

Questa convinzione, però, potrebbe essere sbagliata, stando a quanto ha svelato una sessuologa al sito per uomini Qnm.it. Non ci sono, infatti, regole ben precise, ogni uomo ha la sua resistenza. Approfondiamo!

Crisi d’astinenza: quanto resiste un uomo senza sesso

Astinenza
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/adulto-asia-camera-da-letto-1822499/

Secondo la sessuologa, la resistenza all’astinenza dipende sempre dalla psicologia del singolo individuo. Alcuni uomini non resistono per più di pochi giorni, altri ci riescono per anni. Non solo: molte persone, sia maschi che femmine, si definiscono asessuali e non sentono il bisogno di fare sesso.

Dal punto di vista psichico, non avere rapporti sessuali per lunghi periodo non provoca nessun disturbo, se non in persone ossessionate dal sesso, che possono sviluppare nevrosi in sua mancanza. Ovviamente, poi, nulla vieta di ricorrere alla masturbazione, quando non è possibile accoppiarsi con qualcuno.

Il discorso cambia dal punto di vista fisico: un uomo può restare a lungo senza eiaculare? Sì, può, ma non è salutare. Secondo recenti studi scientifici, è importante eiaculare almeno 3-4 volte a settimana, per mantenere la prostata in salute ed evitare l’insorgere di problemi di salute anche gravi, come forme tumorali.

La masturbazione maschile, quindi, non deve essere vista in modo negativo, come se fosse una perversione. Si tratta di qualcosa di naturale, uno strumento necessario per il benessere dell’uomo, che sia single o felicemente accoppiato.

Insomma, per quanto un uomo possa psicologicamente essere in grado di resistere al sesso, per la sua salute sarebbe meglio evitare lunghi periodi di astinenza, ricorrendo anche al “fai da te”, se necessario!