Quali sono le app cashback da utilizzare per ottenere il rimborso senza Spid e Io: da Satispay a Nexi, ecco quali possiamo utilizzare.

Una delle novità più importanti del piano economico varato dal governo in questo periodo di crisi è il cashback, che diventa un extra-cashback di Natale proprio nei giorni delle feste. Rimborsi che possono essere ottenuti tramite registrazione all’app Io con le credenziali Spid, ma anche tramite metodi alternativi, utilizzando le app cashback delle principali società di pagamento. Scopriamo insieme tutte le informazioni utili su queste applicazioni.

App cashback Italia: non solo Io

Per incrementare l’uso dei pagamenti tracciabili, dall’8 dicembre è previsto un extra cashback del 10% sugli acquisti effettuati. Un modo importante e semplice per incentivare gli investimenti in questo periodo di difficoltà economica, e soprattutto di far aumentare l’utilizzo di pagamenti virtuali, combattendo il contante.

Soldi
Soldi

Ma facciamo un passo indietro: cos’è il cashback? Sostanzialmente un rimborso spese. E il cashback di Natale come funziona? Nulla di più semplice: in un rimborso dei pagamenti effettuati del 10% per gli acquisti effettuati dall’8 dicembre al 31 dicembre fino a un massimo di 150 euro.

Per il cashback di Natale, l’app Io può essere utilizzata, iscrivendosi al programma tramite registrazione da effettuare con le credenziali Spid. Ma è possibile ricevere il rimborso anche tramite altre applicazioni, grazie agli accordi che hanno sottoscritto le banche con l’azienda PagoPa. Ecco quelle che hanno già aderito al programma.

Uomo Smartphone
Uomo Smartphone

App Cashback senza Spid

Sono tre le società di pagamento che danno la possiblità di ottenere il rimborso senza Spid: Satispay, Nexi e Hype. La prima, piattaforma di pagamento che conta già oltre 1,3 milioni di utenti, permette di iscriversi al piano direttamente dall’area Servizi della prorpia app, rendendo così non necessario il download dell’app Io e le credenziali Spid. Dall’applicazione si potranno effettuare pagamenti, ricevere rimborsi e controllare anche l’entità del cashback, per controllare anche la propria posizione nella graduatoria del Super cashback da 1500 euro a semestre.

Stesso discorso per l’app di Hype, in cui compare anche la sezione Cashback di Stato, per regolare tutte le operazioni relative ai rimborsi. E dall’8 dicembre, anche Nexi permette ai suoi iscritti di partecipare al programma cashback, con una piccola grande differenza rispetto ai competitor: in questo caso saranno validi per il cashback anche gli acquisti effettuati con sistemi come Apple Pay, Google Pay o Samsung Pay.

Cashback app: come funziona il servizio tramite Io

Va da sé che il metodo principale per poter usurfuire dei rimborsi è l’utilizzo dell’app di pubblica utilità Io. Per potersi iscrivere al servizio ci sono tre semplici mosse da dover eseguire: per prima cosa, serve munirsi di Spid o carta d’identità elettronica; bisogna poi scaricare l’app Io sul proprio smartphone, assicurandosi che di avere l’ultimo aggiornamento; infine, vanno registrate le carte o i metodi di pagamento con cui si intende partecipare al programma, e l’Iban su cui si vogliono ricevere rimborsi. Semplice, no?

ultimo aggiornamento: 07-12-2020


A casa di Avril Lavigne: nel cuore della mega villa californiana della star

Covid, come smaltire mascherine e guanti dopo l’uso?