Quali repellenti e rimedi antizanzare in gravidanza sono sicuri da utilizzare? Scopriamo come difendersi al chiuso e all’aperto!

Che genere di metodi antizanzare in gravidanza è possibile usare senza incorrere in rischi per la salute della mamma e del bambino? Come vedremo molti degli spray in commercio sono sicuri anche per l’uso in gravidanza e per le donne che stanno allattando.

Oltre a questi rimedi, però, ci sono altre regole che si possono seguire per evitare il rischio delle punture di zanzare. Ad esempio indossando all’aperto indumenti con maniche lunghe e pantaloni lunghi, meglio ancora se di colori chiari. I vestiti sono, infatti, in grado di creare una barriera meccanica contro le zanzare, un po’ come succede per le zanzariere che ci aiutano a proteggerci dentro casa. Vediamo che genere di repellente per le zanzare in gravidanza si può utilizzare.

Spray antizanzare in gravidanza

La maggior parte dei prodotti in spray in commercio per tenere lontane le zanzare sono a base di DEET, icaridina e PMD (una versione sintetica dell’OLE olio di eucalipto). Questi sono in genere i principi attivi più utilizzati e in grado di garantire una protezione a lungo termine.

Antizanzare
Antizanzare

E per quanto riguarda l’uso di questi repellenti per zanzare in gravidanza? Gli spray a base di queste sostanze sono sconsigliati per i neonati al di sotto dei due mesi.

Come sottolineato anche dal CDC americano (Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) non ci sono controindicazioni per quanto riguarda il loro uso in gravidanza o in allattamento. Nel caso di dubbi è sempre meglio chiedere il parere al proprio medico riferendo il nome dello spray che si vuole utilizzare o i suoi principi attivi.

Altri repellenti per zanzare in gravidanza

Oltre agli spray, tra i metodi per allontanare le zanzare si ricorre spesso all’uso di spirali o candele alla citronella che producendo fumo e un odore molto forte tengono alla larga questi insetti. Bisogna però ricordarsi che questo genere di repellenti deve essere utilizzato solo all’aperto per evitare di inalare inavvertitamente il fumo da essi prodotto. È, quindi, meglio non esagerare con l’uso e soprattutto evitare di inalare il fumo prodotto.

Zanzara
Zanzara

In gravidanza per proteggersi all’esterno di casa è possibile anche optare per gli spray, preferendo quelli con concentrazioni più basse di principio attivo. Di norma nelle nostre zone va bene stare intorno al 10 – 20 % di concentrazione per il DEET, uno dei principi attivi più usati. Il DEET è, infatti, efficacie sia contro le zanzare locali che tropicali.

ultimo aggiornamento: 16-03-2021


Riconoscere e prevenire i sintomi della rinite allergica nei bambini

Bonus baby sitter 2021: ecco chi potrà richiederlo