Amido di mais e capelli

Ottimi e irrinunciabili gli impacchi per capelli spenti

chiudi

Caricamento Player...

Da tempo si conoscono i potenziali e le caratteristiche dell’amido di mais in cucina. Recentemente però il prodotto ha aumentato e accresciuto i campi di utilizzo espandendosi anche nel mondo della bellezza e della salute.

Noi vi sveliamo gli usi della maizena o amido.

Amido di mais o maizena e capelli

Prodotto da un processo di macinazione a umido, viene da tempo usato in cucina per addensare zuppe e minestre, per rendere più soffici i dolci o più croccante la panatura di un fritto.

L’uso nelle creme per le mani, nei deodoranti e nelle creme e maschere viso dona una profumazione leggera e delicata, un’idratazione e soprattutto una delicatezza data da un prodotto naturale.

In campo farmaceutico è uno degli elementi che compongono alcuni farmaci oltre al sostituto del talco nei guanti in lattice.

Recentemente è stato adoperato anche nella cura dei capelli, soprattutto ricci, per donare luminosità e lucentezza.

Ha ottime proprietà emollienti, assorbenti e detergenti.

La ricetta base dell’impacco prevede il solo uso di acqua e amido di mais, ma potete arricchirlo con miele, semi di lino, gel di aloe o oli essenziali.

Mescolando su un pentolino il tutto si ottiene il fluido desiderato. Lasciate raffreddare il prodotto finale che risulta molto simile ad un fluido trasparente, e applicatelo sui capelli partendo dalle punte per poi andare man mano fino alla radice.

Lasciate in posa per circa mezz’ora.

Le caratteristiche del composto, se non arricchite con burro o olio tendono ad essere ideali sia per capelli ricci che lisci.

I primi risulteranno più luminosi, con onde naturali e idratate, per nulla secche. I capelli lisci saranno molto luminosi e leggeri.

Si può anche conservare pratico in una bottiglietta e metterlo in frigo per utilizzarlo in fase di styling. Alternate delle maschere nutrienti e più oleose per un effetto stupendo.