A che cosa serve il correttore verde

A che cosa serve il correttore verde? Andiamo alla scoperta di questo utilissimo prodotto.

Tra i tanti tipi di correttori che si trovano in giro, il correttore verde è senz’altro quello più usato: non per niente, si trova sempre anche nelle trousse e nei cofanetti trucco accanto al classico beige, perché sono due tonalità che spesso vengono anche usate in combinazione.

Il correttore verde si presenta nella tradizionale versione in crema, ma esiste anche fluido da applicare con uno spugnino per le pelli mature o molto secche, e in polvere, da stendere coi polpastrelli o con la spugnetta per il fondotinta, studiato per chi ha la pelle che produce sebo in maniera eccessiva.

A che cosa serve il correttore verde?

Grazie alla sua tonalità verde chiaro, questo tipo di correttore è ottimo per coprire gli arrossamenti della pelle e la couperose e nascondere i piccoli brufoli: ovviamente vi sono vari modi di applicarlo per uniformare al meglio l’incarnato. Ad esempio, sui brufoli sarà bene stenderlo con un pennellino insistendo col prodotto sulla parte più rossa sfumandolo poi ai lati per rendere l’effetto naturale. Con la successiva stesura del fondotinta i brufoletti non si vedranno più. Per coprire la couperose o i rossori invece sarà necessario stenderne a più riprese e in grande quantità sulla parte, sfumandolo bene con una spugnetta o coi polpastrelli e coprendolo poi con dell’altro correttore, ma di colore beige. Con questo procedimento una volta applicato il fondotinta i due correttori uniti insieme creeranno una sorta di barriera che uniformerà l’incarnato alla perfezione. Provare per credere!

ultimo aggiornamento: 17-11-2015

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X