4 Marzo: il Santo del Giorno è San Casimiro

Il re di Polonia che ricevette onori più grandi della corona

chiudi

Caricamento Player...

4 Marzo: il Santo del Giorno è San Casimiro. Re di Polonia, governò saggiamente e rinunciò a costruire una dinastia per seguire i dettami della vita religiosa.

Il giovane santo patrono di Polonia e Lituania

Casimiro nacque nel 1458, terzo figlio della coppia reale di Polonia, Casimiro IV ed Elisabetta d’Austria.
Quando aveva soltanto 13 anni gli oppositori dell’allora Re Mattia Corvino gli offrirono la Corona d’Ungheria affinché difendesse la nazione dalla minaccia Turca che stava avvicinandosi pericolosamente ai confini. Già molto fedele durante la fanciullezza, Casimiro accettò entusiasticamente, felice di poter affermare la preponderanza della religione cristiana sui territori che suo nonno Ladislao era morto per difendere nella battaglia di Varna nel 1444.

L’entusiasmo del giovane Re fu placato dalla ferma opposizione del Papa, che non volle inasprire i rapporti della cristianità con l’Impero Ottomano: frustrato nelle sue ambizioni ma obbediente alla parola del Santo Padre, Casimiro fece ritorno in patria.

Erede del Regno Polacco, Casimiro lo resse con grande senso di giustizia durante l’assenza di suo padre dal 1481 al 1483. In quello stesso periodo rifiutò il matrimonio con la figlia dell’Imperatore Federico III e perseguire quell’ideale ascetico in virtù del quale si imponeva digiuni e varie privazioni.

Il giovane Re morì nel 1484, stroncato da una tubercolosi che il suo fisico, già provato dai fieri digiuni, non riuscì a fronteggiare. Fu sepolto a Vilnius, nella Cattedrale della città dove ancora riposa.

4 Marzo: il Santo del Giorno è San Casimiro

Il processo di canonizzazione di San Casimiro cominciò una trentina d’anni dopo la sua morte ad opera del vescovo di Vilnius. I documenti che ne attestarono prima la canonizzazione e poi la beatificazione non sono giunti fino a noi, ma sono sopravvissute versioni della sua vita piuttosto romanzate.

Molto probabilmente, attraverso un’oculata agiografia, la chiesa volle fare di San Casimiro un modello di comportamento e di fede per tutti i Cristiani di Polonia e Lituania che nei decenni successivi alla morte del santo stavano convertendosi alla religione Protestante.

Fonte Immagine di copertina: Wikipedia