Dove si trova il Sito Unesco di Genova

Il sito Unesco di Genova è composto dalle Strade Nuove e dal sistema dei Palazzi dei Rolli.

chiudi

Caricamento Player...

Il sito Unesco di Genova rappresenta il primo esempio in Europa di un progetto di sviluppo associato a un particolare sistema di ‘alloggio pubblico’ in residenze private, come decretato dal Senato nel 1576.

Le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli

Il sito comprende un insieme di palazzi rinascimentali e barocchi lungo le cosiddette “nuove strade”. I Palazzi dei Rolli offrono una straordinaria varietà di soluzioni. Essi rappresentano anche un esempio originale di una rete pubblica di residenze private designati per ospitare le visite di stato. Quello che dal 2006 è patrimonio Unesco, nacque quando la Repubblica di Genova era al culmine del suo potere finanziario e marinaro. I Palazzi dei Rolli vennero costruiti con tre o quattro piani di altezza, con un ingresso con spettacolari scalinate, cortili e logge che si affacciano sui giardini, decorazioni interne, stucchi e affreschi.

L’insieme delle Strade Nuove e dei palazzi è simbolo di un importante interscambio di valori sullo sviluppo dell’architettura e dell’urbanistica. Attraverso i trattati di architettura del tempo, le Strade Nuove e i palazzi tardo-rinascimentali di Genova sono stati descritti come un punto di riferimento significativo nello sviluppo barocco in Europa.

Il rinnovamento urbano di Genova è stato integrato con la parte medievale della città in modo ottimale. Oltre ai palazzi dei Rolli, il sito Unesco comprende anche altri edifici storici, come le case medievali ed edifici più recente costruzione.

Il sito contiene i 42 palazzi che erano sulla lista dei Rolli. Si tratta di quelli che sono stati i più rappresentativi e che hanno meglio conservato la loro autenticità. Solo uno dei palazzi è stato parzialmente danneggiato durante la guerra e, successivamente, ricostruito. Molti dei palazzi dei Rolli sono di proprietà privata e quindi mantengono la loro funzione originaria come alloggio per le famiglie genovesi. Altri sono stati adibiti a uffici o negozi. I proprietari hanno apportato gli adattamenti necessari, nel rispetto delle strutture originali e la storicità degli edifici.