17 Febbraio: i Santi del Giorno sono i Sette Fondatori dei Servi di Maria

I fondatori di un ordine oggi ampiamente diffuso in tutto il mondo

chiudi

Caricamento Player...

17 Febbraio: i Santi del Giorno sono i Sette Fondatori dei Servi di Maria, un ordine mendicante e missionario.

I Sette che obbedirono alla Vergine

Se durante i primi secoli dopo Cristo si diffusero in ogni dove le storie dei Martiri, che diedero la vita per testimoniare la propria fede, nei secoli successivi e in particolare nel Medioevo si moltiplicarono le storie di coloro che si spogliarono volontariamente dei propri beni materiali per seguire la strada di povertà, umiltà e obbedienza tracciata dalla vita del Cristo.
Fu quanto successe nel 1233 ai Sette Santi Fondatori dei Servi di Maria. Erano tutti giovani rampolli di benestanti famiglie fiorentine. Si trovarono assieme in chiesa per assistere a una funzione domenicale quando ebbero tutti, contemporaneamente, la visione di un globo di pura luce dal quale partivano sette raggi luminosi. Ognuno vide uno di quei raggi trapassare il proprio cuore, quindi la visione si concluse.

Dopo la funzione gli altri fedeli lasciarono la chiesa, ma i sette rimasero, trovandosi a confessare l’un l’altro di aver condiviso la stessa visione.
Stabilirono così di lasciare ogni cosa e di vestire da allora in avanti i poveri abiti dei penitenti, portando sotto le vesti cilici e pesanti cinture di ferro assumendo il nome di Compagnia di Maria Addolorata.
Mentre si recavano dal Vescovo di Firenze a chiedere quale regola dovessero abbracciare, un bambino per la strada li indicò, chiamandoli Servi di Maria. Da allora la Compagnia cambiò nome.
Si ritirarono prima a Camarzia, dove la loro dimora divenne velocemente meta di pellegrinaggio, quindi fu la stessa Vergine Maria ad andare loro in sogno indicando il Monte Senario come luogo adatto alla loro vita di preghiera. I Sette raggiunsero il Senario e vissero prima in grotte, quindi in capanne, poi lentamente costruirono il primo monastero dell’ordine e la chiesa.
Sotto invito del Cardinale Goffredo Castiglione furono invitati a mitigare il loro eremitaggio accogliendo coloro che avrebbero voluto seguire il loro esempio di vita. Da allora cominciarono ad accogliere altri confratelli e a costruire nuovi monasteri.
Fu ancora una volta un sogno a indicare ai Sette Fondatori quale regola dare al nuovo Ordine: la Vergine Maria apparve loro in sogno portando la regola di Sant’Agostino, abiti religiosi neri e la scritta “Servi di Maria”.

17 Febbraio: i Santi del Giorno sono i Sette Fondatori dei Servi di Maria

I primi conventi furono fondati in Toscana, a Siena, Città di Castello, Borgo Sansepolcro, in seguito anche a Bologna.
Attraverso momenti di maggiore o minore prestigio e vitalità l’ordine sopravvive ancora oggi senza alcuna missione specifica se non quella di portare la parola di Dio e di vivere in armonia e pace con tutte le genti del mondo. Per questa vocazione internazionalista, monasteri dei Servi di Maria sono ormai diffusi in tutto il mondo.

Fonte immagine di copertina: Santa Maria In Via