Durante il nuovo programma Back To School in onda su Italai 1, Vladimir Luxuria ha raccontato di quando è stata vittima di omofobia. Ecco le sue parole.

Fra gli ospiti della prima puntata di Back To School, nuovo programma di Italia 1 condotto da Nicola Savino, tra gli ospiti c’era anche Vladimir Luxuria, che si è cimentata insieme ad alcuni colleghi a sostenere di nuovo l’esame di quinta elementare.

Per farlo, tutti sono stati aiutati da bambini proprio dell’età scolare, che hanno avuto il ruolo di maestri. Vladimir Luxuria, come gli altri, ha passato tanto tempo con i bambini protagonisti del programma, affrontando anche temi importanti, come l’omofobia e i valori LGBQT+. Luxuria ha, infatti, approfittato di una lezione di educazione civica per raccontare ai piccoli maestri un’esperienza vissuta quando aveva 16 anni:

“L’educazione civica quando io andavo a scuola non si faceva. Mi sono commossa perché stando qui a questo banco mi sono venuti alla mente tanti ricordi, tante volte in cui non mi sono sentita accettata o voluta bene. Quando avevo tipo 16 anni già all’epoca ero abbastanza effeminata e una volta mi ricordo che c’era questa mamma col carrozzino con questo bambino bellissimo. Questa mamma ha fatto proprio questo gesto che ha allontanato il carrozzino da me, come se la mia diversità non mi desse il diritto di potermi rivolgere o avere dei rapporti con dei bambini. E questo è stato qualcosa che mi ha traumatizzata, come se mi fossi sentita sporca. Questa cosa invece, di vedere voi che siete il futuro dell’Italia, che avete questo atteggiamento così bello, mi commuove”

Le bambine che erano con lei ad ascoltare queste parole hanno reagito in modo così dolce da commuovere Vladimir: sono corse ad abbracciarla dimostrando di aver capito il senso del suo discorso.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-01-2022


Papa Francesco rivolge parole dure agli italiani che non fanno figli

Covid, la nota attrice finisce in pronto soccorso: “Mi è presa…”