I 5 segnali per riconoscere la violenza psicologica nella coppia

Una forma di violenza silenziosa che, spesso, non viene riconosciuta nell’immediato: la violenza psicologica può provocare conseguenze anche gravi nella vita di una donna. Ecco come riconoscerla!

Parliamo spesso di violenza fisica e di quanto, negli ultimi tempi, il fenomeno del femminicidio sia sempre più frequente. È stato anche approvato il Codice Rosso, che permette a tutte quelle donne maltrattate di denunciare l’accaduto. Spesso, però, viene tralasciata un’altra tipologia di violenza che provoca comunque dei seri danni psicologici. Una donna non è vittima di violenza solo se subisce azioni fisiche, tutto può dipendere anche molto dalle parole. Purtroppo, è un tipo di violenza abbastanza frequente nella coppia dove le donne non si rendono conto subito di essere vittime di violenza psicologica.

Se ritieni di essere vittima di questo tipo di violenza, non puoi fare altro che parlarne con qualcuno e cercare di uscire il prima possibile da questa situazione.  Scopriamo come riconoscerla!

Riconoscere la violenza psicologica in una coppia

-Ti fa dubitare di te stessa. Un uomo non dovrebbe mai far sentire la propria donna “pazza” e insicura: se il tuo lui provoca in te parole che ti portano a dubitare della tua memoria e della tua persona, sappi che è una strategia per farti credere di essere sbagliata. Questa sensazione ha un nome vero e proprio e si chiama “gaslighting”: significa che vieni accecata da luci e nebbia, tanto da non riuscire ad avere una visione lucida e chiara.

donna triste
Fonte foto: https://pixabay.com/it/ragazza-seduta-molo-banchine-1822702/

-Scredita chiunque è vicino a te. Possono essere i tuoi amici, ma anche i tuoi genitori: secondo lui, qualsiasi persona al tuo fianco non è degna della tua compagnia. Di conseguenza, ti conduce ad isolarti e ad avere un calo di autostima e sicurezza.

-Ti sminuisce in continuazione. Qualsiasi cosa tu faccia, lui è pronto a sminuirti: critica il tuo abbigliamento, i tuoi atteggiamenti, il tuo lavoro, i tuoi capelli, la tua persona e tutto ciò che ti riguarda. Non crede in te e tira fuori parole che ti portano a credere di essere incapace e quasi inutile. Senza tralasciare la parte in cui continua a ripeterti che senza di lui, tu non puoi che essere un fallimento. Secondo quanto riportano le sue parole, lui è l’unica persona in grado di poterti amare…

-È geloso, possessivo e vuole avere il controllo su tutto. Se ti controlla sempre lo smartphone, mostra gelosia nei confronti di qualsiasi cosa tu voglia fare con le tue amiche o per conto tuo o non ti permette, ad esempio, di gestire le spese, è uno dei chiari segnali in cui lui vuole prendersi il possesso della tua persona. Fa di tutto pur di non renderti indipendente e capace di pensare con la tua testa.

-Non fai altro che sentirti in colpa. Tutto ciò che accade con lui, i litigi e le discussioni ti portano comunque a farti sentire in colpa, come se fossi stata tu a sbagliare. I sensi di colpa, infatti, sono dovuti alla scarsa autostima. 

Fonte foto: https://pixabay.com/it/ragazza-seduta-molo-banchine-1822702/

ultimo aggiornamento: 08-01-2019

X