La storica villa Guardamangia, che in passato ha ospitato la regina Elisabetta II ed il principe Filippo, sta per diventare un museo.

A Malta, c’è una residenza storia che nel passato ha rivestito un ruolo importante.
Si tratta infatti del luogo dove la regina Elisabetta II ed il consorte Filippo, duca di Edimburgo, sono stati sia in Luna di miele che in altre occasioni.
Una residenza molto amata dalla regina e che ora sta per cambiare destino diventando un museo.

Com’è fatta villa Guardamangia

Situata nel bel mezzo del Mediterraneo e, più precisamente a Malta, la villa Guardamangia è una dimora storica che ha tanto da raccontare. Si tratta infatti della residenza che ha ospitato la Regina Elisabetta II che ha da poco festeggiato 70 anni di regno, prima che diventasse regina.

regina elisabetta
regina elisabetta

Negli anni, infatti, ha avuto modo di ospitarla sia durante la luna di miele che dal 1949 al 1951, rappresentando un momento felice per la coppia ed in particolare per la regina che ai tempi ne decantò diverse volte le lodi.
Grande villa di 1560 metri quadri, Guardamangia è costituita da un giardino di 900 metri quadri e conta al suo interno ben sei camere da letto, tre bagni, una cucina, una sala da pranzo ed un salone. La grande terrazza che si trova sul tetto vanta inoltre una vista di 360 gradi sul mare, il tutto per un vero luogo da sogno in cui alcuni pezzi come i camini e la scala sono rimasti ancora come all’origine.

Quale sarà il futuro della villa

Messa in vendita nel 2019 per 6 milioni di euro ed acquistata nel 2020 dal governo maltese, villa Guardamangia cambierà quindi destino. Da dimora storica diventerà un vero e proprio museo.
Al suo interno sarà possibile rivivere le atmosfere che la stessa regina ha potuto assaporare da giovane. Inoltre saranno approfonditi i legami tra Malta ed il Regno Unito.

Sebbene ad oggi, la villa versi in uno stato non esattamente ottimale, il progetto è quello di farla tornare al suo antico splendore. Il tutto per una ristrutturazione che potrebbe andare dai 5 ai 10 milioni di euro.
Una spesa, che in base a quanto ha da offrire, è stata già pianificata per donare al luogo una nuova esistenza.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 25-01-2022


Cosa significa requel?

Tutti i vincitori del festival di Sanremo dal 1951 ad oggi