Ospite di Verissimo, Domenico Merlo ha parlato della morte del figlio Michele, causata da una leucemia fulminante: si poteva salvare?

Il 6 giugno 2021 moriva improvvisamente Michele Merlo. L’ex talento di Amici, conosciuto con il nome d’arte Mike Bird, è scomparso a causa di una leucemia fulminante, ma, stando a quanto raccontato dal padre Domenico a Verissimo, si sarebbe potuto salvare. Le parole del genitore commuovono i fan.

Verissimo, Domenico Merlo: Michele si poteva salvare

Nel corso della puntata di Verissimo in onda sabato 21 maggio 2022 su Canale 5, Silvia Toffanin ha ospitato Domenico Merlo, padre dell’indimenticabile Michele. A quasi un anno dalla scomparsa dell’ex talento di Amici, la conduttrice ha voluto ricordarlo nel suo salotto. Il papà di Mike Bird, ancora incredulo davanti alla tragedia che l’ha colpito, ha ammesso che si il cantante si sarebbe potuto salvare.

Non mi aspetto nulla dalla giustizia e non condanno l’errore umano, anche se mi ha devastato la vita. Quello che è successo a Michele è frutto di una sanità che non funziona più: il sistema ha subito dei tagli importanti e questo porta continuamente a situazioni drammatiche. I medici legali sostengono che bastava un esame del sangue per salvarlo. Aveva una probabilità dal 77% all’89% di guarire, in circa sei mesi, dalla malattia“, ha dichiarato Domenico.

Il signor Merlo è rassegnato, visto che niente e nessuno potrà restituirgli Michele, ma ha sottolineato che è per colpa della mala sanità che Michele è scomparso. Stando a quanto sostengono i medici legali che hanno fatto l’autopsia al corpo di Mike Bird, bastavano delle semplici analisi del sangue per salvargli la vita.

Un evento per ricordare Michele Merlo

Domenico ha proseguito l’intervista a Verissimo rivelando che Michele Merlo aveva un rapporto meno espansivo con lui, mentre con sua moglie si lasciava andare a racconti più intimi. Ha dichiarato: “Con lui ero un po’ duro perché provengo da una carriera militare, però nonostante, tutto ascoltava i miei consigli. Con la mamma invece si apriva molto, a lei raccontava anche le cose più intime“. Il prossimo 6 giugno, ad un anno esatto dalla scomparsa di Mike Bird, si terrà un evento per ricordarlo. Presso lo stadio comunale di Rosà, in provincia di Vicenza, l’associazione Romantico Ribelle, nata proprio in onore dell’ex talento di Amici, ha organizzato una grande festa con “musica e giochi” e con la partecipazione della Nazionale Cantanti.

Michele era un ragazzo sportivo e non aveva mai avuto problemi di salute. Era un grande artista, incompreso e un po’ burbero. Era un romantico ribelle. Forse questo mondo non era per lui perché era troppo sensibile“, ha concluso il signor Domenico Merlo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-05-2022


Uomini e Donne, è caos: “È venuto da me con atteggiamento da bullo minacciando”

Jessica Selassié e Barù, la storia riparte con “C’è attrazione fisica”: è un bluff?