Utilizzi della curcuma

Tutti gli utilizzi della curcuma: dall’ambito culinario alla cosmesi e alla cura del corpo per dei risultati sorprendenti.

chiudi

Caricamento Player...

La curcuma è protagonista della cucina indiana e da millenni utilizzare nelle ricette orientali per il suo sapore inconfondibile e per le sue proprietà benefiche. Nella cucina occidentale lo si conosce perché è uno degli ingredienti base del curry, ma lo si può utilizzare anche per carne e pesce. La curcuma trova, dunque, il suo principale utilizzo in ambito culinario, ma date le sue molteplici proprietà lo si trova anche in altri settori. Vediamo quali sono i molteplici utilizzi della curcuma.

Gli utilizzi della curcuma per condire i piatti e per contrastare psoriasi e foruncoli.

La curcuma viene principalmente utilizzata in ambito culinario sia in polvere, essiccata a fette oppure fresca. Per godere appieno delle sue proprietà si consiglia di adoperarla a crudo o di aggiungerla a fine cottura. Ottima sia per piatti dolci che salati. Nella cucina orientale viene utilizzata come ingrediente base della famosa ricetta del riso al curry ed è propria essa a dare quel colore giallastro.

Gli utilizzi della curcuma spaziano tanto dall’ambito culinario quanto a quello della cosmesi e dei rimedi naturali. La curcuma si è dimostrata essere un rimedio efficace contro la psoriasi e le infiammazioni della pelle. Basterà preparare un olio medicato con un cucchiaino di curcuma in polvere, 100 ml circa di olio di enotera e amalgamare per bene. Dopo di che massaggiare dolcemente le zone interessate con questo preparato e coprire con una garza.

In ambito cosmetico è ideale per combattere i foruncoli. Preparare una poltigli con un po’ d’acqua, un quarto di cucchiaino di curcuma in polvere, un paio di gocce di olio essenziale al limone e un cucchiaio di argilla. Una volta diventata densa applicarla sui brufoli e rimuovere dopo che è diventata secca.