Continuano i bombardamenti in Ucraina e uno di questi ha colpito una scuola uccidendo degli insegnati, civili innocenti che erano impegnati a fare il loro lavoro.

Una bomba ha raggiunto e distrutto scuola a Gorlovka. Nell’esplosione a perdere la vita sono stai due insegnati, a rivelare la tragedia è il sindaco della città. Donetsk, ha preso il controllo di tre città al sud dell’Ucraina e continua la devastazione per mano dei Russi.

La scuola bombardata: in Ucraina a pagare il prezzo della guerra sono i civili

Secondo quanto riportano Dagospia e ANSA: “Due insegnanti sono stati uccisi da un bombardamento su una scuola a Gorlovka, nell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk. Lo rende noto il sindaco della città, Ivan Prikhodko. “Due insegnanti – le sue parole su Telegram – sono stati uccisi in un attacco alla scuola numero 50″. Prikhodko ha aggiunto che c’e’ anche una persona ferita. Il portavoce delle forze armate dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dpr), Eduard Basurin, ha annunciato di aver preso il controllo di tre città nel sud dell’Ucraina. Lo riporta Interfax. Nell’area di Mariupol, le forze militari hanno preso il controllo di Mykolaivka, Novohnativka, Bohdanivka e delle aree e strade adiacenti”, ha detto Basurin. Il capo della Dpr, Denis Pushilin, e quello dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk, Leonid Pasechnik, hanno anche chiesto aiuto al presidente russo, Vladimir Putin.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 25-02-2022


“Adesivi con il gruppo sanguigno sui vestiti”: come hanno agito i genitori ucraini a protezione dei loro figli

Gigi Proietti torna sui social: la “Ninna nanna della guerra” diventa virale