Trekking in Europa: i luoghi nei quali anima e territorio diventano un’unica cosa

Dove andare a fare trekking in Europa? I luoghi da non perdere per piacevoli e salutari camminate in giro per il vecchio continente.

Dove fare trekking in Europa? Sono tanti i luoghi nel vecchio continente che possono essere raggiunti e dove fare lunghe camminate. Passando tra sentieri di montagna e luoghi non ancora toccati dalla mano dell’uomo. Immergersi in ambienti e panorami mozzafiato di questo genere permette di evadere dallo smog e dalla frenesia della quotidianità.

La sensazione che il visitatore proverà sarà quella di unione profonda con il paesaggio circostante. Da ciò ne deriva una sensazione di piacevole equilibrio, di rinnovata serenità che giova a copro e mente.

I cammini più belli d’Europa per il trekking

Solo a pensare a quanti siano i cammini più belli d’Europa, ci si trova di fronte ad un certo imbarazzo nella scelta. Se ne contano numerosi e differenti per caratteristiche e attrattiva. Scopriamo quali sono.

Gola di Samaria: Si tratta della gola più estesa d’Europa (16 chilometri). Il percorso è impegnativo e ha una durata di sei ore lungo dislivelli e sentieri ripidi. La fatica provata verrà però ripagata dalla vista meravigliosa che si potrà godere una volta raggiunta la meta.

Lysefiord e Preikestolen: Due ore di cammino per raggiungere il Pulpito di Roccia (Preikestolen in Norvegese). Si tratta di un altopiano mozzafiato che domina il Lysefjord da ben 604 metri d’altezza. La fatica verrà ben presto giustificata dalla vista da togliere il fiato che da qui si può godere.

Il cammino di Santiago: Il Camino Francès, in particolare, quello che i pellegrini fin dal XIX secolo percorrevano per raggiungere la città di Santiago de Compostera. L’intero percorso si estende per 800 chilometri con inizio dal borgo di Roncisvalle. Vengono attraversati i vigneti della Rioja fino all’antico regno della Spagna del Nord.

Tour del Monte Bianco: Viene considerata una delle migliori escursioni in Europa e nel mondo nonostante sia impegnativa. Il tour, infatti, permette di toccare con mano le parti più suggestive del continente in meno di due settimane.

Il percorso parte da Chamonix (sud est della Francia) e attraversa svariati paesi. Tra questi anche Courmayeur per poi ritornare al punto di partenza. Svariate, inoltre, sono le opportunità di alloggio: da soluzioni più lussuose ad altre più modeste a seconda delle esigenze.

Trekking in Scozia: una delle mete perfette

La Scozia è una delle mete perfette per gli amanti del trekking e dell’escursionismo. Basti pensare alle sue numerose strade quasi isolate, ai paesaggi spettacolari e ai panorami da togliere il fiato. Non lasciatevi però scoraggiare dal clima ballerino. Esso,infatti, non è nulla in confronto allo spettacolo al quale assisterete.

Skye Trail: 128 chilometri da percorrere in media in una settimana. Un percorso di certo non facile ma che merita. Dal punto di vista paesaggistico, infatti, è il punto più bello di tutta la Scozia. Il trekking, in questo caso, aiuta a vivere il paesaggio da vicino assaporandolo a poco a poco.

West Highland Way: 154 chilometri da percorrere in media in 8 giorni. Si tratta di uno dei percorsi più famosi. Nonostante sia spesso indicato come il più turistico, le persone che quotidianamente transitano in questo luogo sono al massimo venti o trenta. Un cammino molto interessante anche perché non difficile da compiere essendo ben segnalato.

Inverness: 117 chilometri da compiere mediamente in 6 giorni. Camminando ci si trova immersi in uno scenario da favola ed estremamente rilassante accanto al fiume. Facile da compiere è quasi del tutto pianeggiante.

South Loch Ness Trail: 50 chilometri fattibili in 3 giorni. Si caratterizza come ideale per coloro che hanno poco tempo ma il desiderio di buttarsi. Presenti, inoltre, numerosi laghi. Ricco anche di segnaletica il che rende il tutto più facile.

Cape Wrath Trail: 378 chilometri percorribili in 20 giorni. Si tratta del trail più faticoso di tutta la Gran Bretagna. Il percorso è particolarmente isolato con numerosi fiumi. Proprio per la presenza di questi ultimi si consiglia di non andare in caso di pioggia.

John Muir Way: 212 chilometri in 11 giorni. Il percorso parte dalle colline per arrivare al paesaggio di Loch Lomond e ripercorre tutti gli scenari della Scozia centrale: da Edimburgo fino a sopra Glasgow.

Sono tanti e tutti meritevoli i percorsi di trekking in Europa da affrontare per immergersi nella natura. Una soluzione ideale per chi vuole unire il piacere della camminata al gusto di visitare luoghi che vale la pena visitare almeno una volta nella vita.

Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/846932

ultimo aggiornamento: 25-05-2019

X