Tom Cruise sta girando a Roma Mission Impossible 7: tra tamponi e testacoda, non mancano le polemiche per l’eccessiva vicinanza ai malati di Covid.

Roma ha accolto Tom Cruise. La superstar hollywoodiana è nella capitale italiana per girare alcune scene del settimo capitolo della saga di Mission Impossible. In piena pandemia da Coronavirus, il mondo del cinema non si ferma e muove centinaia di persone, mantenendo però le necessarie misure di sicurezza per evitare rischi agli attori ma anche al resto della troupe. E così, tra testacoda per le vie del centro e gli immancabili tamponi, Cruise si sta godendo un breve soggiorno italiano per motivi professionali.

Tom Cruise a Roma per Mission Impossibile 7

Dopo essersi sottoposto all’inevitabile tampone al Policlinico Umberto I di Roma, l’attore avrebbe iniziato le riprese nella Capitale, in un set super blindato che si è già mosso tra alcuni dei luoghi più spettacolari della città, come Tribuna Campitelli, i Fori imperiali, il Rione Sant’Angelo e le vie del centro.

TOM CRUISE
TOM CRUISE

E a quanto pare per la gran parte delle scene avrebbe scelto di non avvalersi della controfigura. Ad esempio, nelle spericolate corse in automobile per le vie del centro, con tanto di inchiodate e testacoda, l’attore avrebbe voluto prendere posto in prima persona in automobile. Ecco le immagini di un inseguimento:

Pericolo Covid: polemiche per Tom Cruise a Roma

Stando a quanto riferito da Today.it, la produzione americana avrebbe investito circa 35 milioni di euro in Italia per le riprese, di cui 18 nella sola Roma. Somme importanti che evidentemente giustificano il rischio che la troupe (e non solo) sta correndo nel girare nel bel mezzo della pandemia.

Ma la presenza del set hollywoodiano, secondo quanto riferito da Repubblica, starebbe creando non pochi problemi al nosocomio del policlinico, che in questo momento ospita circa 140 malati di Coronavirus. Malati che, stando alle fonti del giornale, sarebbero fin troppo vicini agli operatori che lavorano con il divo di Hollywood.

Come se non bastasse, la presenza di Cruise starebbe portando davanti all’ospedale anche una piccola folla di fan desiderosi di un autografo o una foto. Una situazione non proprio ideale per il periodo che stiamo vivendo. Insomma, le riprese vanno avanti, ma le polemiche sono destinate a continuare a lungo. Anche perché Cruise dovrebbe trattenersi in Italia per circa 40 giorni, girando per le varie location.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
tom cruise

ultimo aggiornamento: 10-10-2020


Gli hobby da poter fare in autunno con tutta la famiglia

Lotta al Coronavirus: Chiara Ferragni e Fedez candidati all’Ambrogino d’oro