Tinta senza ammoniaca in allattamento

Come proteggere il nostro bambino dalle sostanze chimiche presenti nella tinta per capelli, in allattamento? Vediamo un po’…

chiudi

Caricamento Player...

La domanda è sempre la stessa, sia in gravidanza che in allattamento, ci si può tingere i capelli con una tinta senza ammoniaca? Quali rischi si corrono?

C’è da sapere innanzitutto che le tinture per capelli non sono del tutto innocue. L’ammoniaca rovina il capello aprendone le squame, certo, ma certo non è la prima cosa che pensiamo di tutelare quando abbiamo un bebé a cui pensare.

In commercio ci sono prodotti privi di alcune  sostanze nocive, ci basti recarci in una qualsiasi erboristeria o al supermercato e fare una cosa semplicissima: leggere attentamente le istruzioni per l’uso e il foglietto accompagnatorio, se possibile.

Lì è tutto spiegato, dal contenuto all’invito a fare attenzione ad eventuali reazioni allergiche. Ecco perché l’ammoniaca non è l’unico nemico. Ma ci avete mai pensato all’hennè?

Di cosa si tratta, prima di tutto? E’ un misto di erbe naturali molto utilizzato nei paesi arabi anche per dipingere mani e piedi in occasione di alcune feste. Certo, è sicuramente è un po’ più impegnativo il suo utilizzo, ma oggi ci sono parrucchieri e saloni professionali che lo eseguono. Se volete invece fare-da-voi, procuratevelo in un’erboristeria di fiducia!