Tina Cipollari e il sogno nel cassetto

Chicco Nalli, il marito di Tina Cipollari, ha dato l’annuncio: la moglie tornerà a Uomini e Donne, e non vede l’ora di partecipare al trono gay

chiudi

Caricamento Player...

Tina Cipollari è impegnata con Pechino Express. Per questo negli ultimi giorni si era vociferato che qualcuno potesse prendere il suo posto a Uomini e Donne. Ma è il marito, Chicco Nalli a dare l’annuncio ufficiale. Non ci sarà nessun’altra opinionista a sostituire Tina Cipollari tra i tronisti a settembre. Chicco, intervistato dal settimanale Nuovo Tv, ha rivelato che dopo Pechino Express, Tina tornerà da Maria De Filippi e addirittura non vede l’ora che cominci il Trono Gay perchè lei stessa si definisce un’icona gay, a favore dei diritti civili.

Chicco Nalli è il coiffeur delle star

Tina tornerà a Uomini e Donne in tempo per partecipare al primo Trono Gay e non sarà necessaria alcuna sostituta:

“Tornerà a Uomini e Donne, lei desidera solo rimanere accanto a Maria De Filippi, per tutto quello che lei le ha dato. So che mia moglie ci terrebbe tantissimo a fare il Trono Gay, del resto lei è un’icona gay, si è sempre battuta per i diritti civili.

Da quando si è cominciato a parlare di questa nuova versione di Uomini e Donne è impazzita, sogna di partecipare a questo show rivoluzionario”, ha detto Chicco.

In questo momento l’opinionista più famosa di Canale 5 sta registrando il reality Pechino Express, dove fa coppia con Simone Di Matteo. Chicco racconta intanto che, nonostante la comprensibile nostalgia dei figli, a casa se la starebbero cavando piuttosto bene, ma l’assenza si fa sentire.

“Tina è bravissima a gestire i bambini e me, che spesso mi sento più piccolo del mio ultimo figlio. È sempre lì che pulisce e organizza la famiglia, è tutto tranne che una diva“.

Nalli ha recentemente dichiarato: “Non pensavo che sarebbe stata così dura. Non vedo l’ora che torni a casa: mi manca troppo e manca troppo ai suoi bambini. La sua voce non risuonava più e io mi sono sentito improvvisamente solo. Ricordo la prima notte senza lei. Nel lettone ho cercato la sua mano ma niente…

Poi mi sono alzato, mi sono guardato intorno e ho pensato: “E ora come lo riempio questo vuoto?”. Tutte le mattine, appena svegli, ci abbracciamo e poi ci diamo il buongiorno ma questo calore non lo sento più da settimane e sto male. Tina non è affatto scontata, è proprio l’aria che mi permette di respirare.