Simona Ventura è risultata positiva al Coronavirus e per questo non potrà essere ospite al Festival di Sanremo 2021 come da programma.

Simona Ventura è costretta a rinunciare alla partecipazione al Festival di Sanremo 2021 (dove era attesa per la finale del 6 marzo) perché è risultata positiva al Coronavirus. La conduttrice fortunatamente non avrebbe sintomi aggressivi del virus, e avrebbe scoperto di essere positiva durante i controlli di routine. La notizia è stata data da Amadeus in conferenza stampa.

Sanremo: Simona Ventura è positiva al Covid

Un altro caso di Covid a Sanremo 2021: dopo che Irama ha dovuto rinunciare ad esibirsi sul palco dell’Ariston – perché entrato in contatto con un caso positivo al virus – Simona Ventura, attesa alla serata del 6 marzo, è risultata positiva al tampone.

Simona Ventura
Simona Ventura

A dare la notizia del contagio della famosa conduttrice è stato Amadeus, che ha tranquillizzato tutti sulle sue condizioni. Al momento la conduttrice non avrebbe manifestato i principali sintomi della malattia ma chiaramente dovrà restare in isolamento.

La Ventura nei giorni scorsi si era detta entusiasta di poter prendere parte allo show, e via social aveva scritto un messaggio indirizzato al direttore artistico Amadeus: “Anch’io non vedo l’ora di rivederti Amadeus! I bei tempi che abbiamo vissuto non ce li toglierà nessuno e neanche l’emozione di riviverci sul palco più famoso d’Italia”.

Il Festival e il Covid

Per evitare contagi all’interno della kermesse sono state adottate speciali misure di sicurezza (approvate dal Cts del governo). Tutti i partecipanti vengono costantemente sottoposti ai tamponi e indossano le mascherine nelle aree interne dell’Ariston, inoltre è stata vietata la presenza del pubblico e sono stati annullati tutti gli eventi collegati alla kermesse per evitare assembramenti in giro per la città.

TAG:
Simona Ventura

ultimo aggiornamento: 05-03-2021


Tania Cagnotto mamma bis: “Benvenuta piccola mia”

Tommaso Zorzi scopre la finta aggressione di Iconize: “Che figura di m…”