Shirley Temple, la Riccioli d’Oro degli Anni Trenta, è morta a 85 Anni

L’attrice Shirley Temple, soprannominata ‘Riccioli d’oro‘, indimenticabile enfant prodige del cinema statunitense è morta all’età di 85 anni nella sua casa di Woodside in California circondata dall’affetto dei suoi cari.

chiudi

Caricamento Player...

A dare il triste annuncio della morte per cause naturali di Shirley Temple sono stati i familiari, che in un comunicato hanno parlato della loro cara, descrivendo la sua esistenza come costellata di notevoli successi come attrice, come diplomatica ma anche come amata madre, nonna e bisnonna.

Nata il 23 aprile 1928 a Santa Monica,  Shirley Temple ha portato sullo schermo una varietà di personaggi di bambine dolcissime ma dotate di un acume e di una saggezza impressionanti rispetto alla loro età. La Temple iniziò la sua carriera ad appena tre anni: il debutto sul piccolo schermo avvenne nel 1932, con un cortometraggio di una serie per bambini «Our gang»; Nel 1935, a soli sei anni si aggiudicò l’Oscar giovanile nel 1939 debuttò al cinema con “La piccola principessa”.

Shirley Temple non era considerata semplicemente un’attrice, bensì il primo esempio di enfant prodige a Hollywood che aiutò a risollevare le sorti di un colosso della produzione cinematografica statunitense, la Twenty Century Fox a rischio bancarotta dopo la Grande depressione degli anni ’20 recitando in un totale di 43 film. Tra i titoli di maggior fama si ricordano Riccioli d’oro (1935), Shirley Aviatrice (1936), Zoccoletti olandesi (1937) e Rondine senza nido (1938)

I suoi capelli biondi, i bellissimi boccoli, il suo dolce sorriso, uniti allo sguardo da monella, e alle doti di ballerina di tip-tap ne hanno fatto una delle più popolari star di Hollywood.

Shirley Temple, la Riccioli d'Oro degli Anni Trenta, è morta a 85 Anni
Shirley Temple, la Riccioli d’Oro degli Anni Trenta, è morta a 85 Anni

Nel 1939  la giovane Shirley Temple perde il ruolo di Dorothy nel capolavoro “Il mago di Oz” inizialmente pensato proprio per lei ma assegnato a Judy Garland: da quel momento comincia, lentamente, la sua parabola discendente e viene piano piano dimenticata da Hollywood dedicandosi così, negli anni ’40, alla carriera diplomatica e diventando prima delegata degli Stati Uniti all’Assemblea Generale dell’Onu e poi ambasciatrice Usa;  Shirley Temple è stata un altro esempio positivo di politici Usa made in Hollywood, di politici a stelle e strisce cresciuti sui set cinematografici.

Un addio del mondo del cinema, per una grande protagonista del grande schermo, che ha saputo incantare intere generazioni, con la sua dolcezza e la sua inconsapevole saggezza, a suon di musica e passi di tip tap.

Addio  Shirley Temple… Addio Riccioli d’oro…