Sharon Stone si è raccontata al Times in occasione della sua autobiografia ed ha svelato uno spiacevole episodio che riguarda il suo corpo.

Sharon Stone, vera star planetaria e attrice iconica che ha raggiunto il successo con la sua interpretazione nel film Basic Instinct conquistando milioni di fan con il suo sexy accavallamento di gambe, malgrado il successo e la fama, non ha però avuto quella che si può definire una vita facile, anzi. A raccontare poi, alcuni episodi della sua infanzia tormentata e della sua vita turbolenta è stata proprio l’interprete ed ex modella statunitense in occasione dell’uscita della sua autobiografia dal titolo, Il bello di vivere due volte (The Beauty of Living Twice). La Stone ha svelato così, in una lunga intervista al Times, uno spiacevole episodio che riguarderebbe proprio il suo corpo. Ecco nel dettaglio la confessione.

Sharon Stone: un chirurgo le modificò il seno senza il suo consenso

Sharon Stone rivela la vita difficile e a tratti traumatica che ha vissuto alle spalle della fama e del successo mondiale. L’attrice ha confessato di aver addirittura subito un aumento del seno senza aver dato il suo consenso. L’episodio risale al 2001 quando la Stone dovette sottoporsi ad un intervento per l’asportazione di due tumori benigni e quindi nulla a che vedere con un’operazione estetica ma subito dopo, si accorse di avere una taglia in più di seno dovuta al fatto che secondo il parere del medico “stava meglio così”

SHARON STONE
SHARON STONE

Sharon Stone: abusi e molestie

La bella e affascinante Sharone Stone, superata la soglia dei sessant’anni, ha deciso di mettere nero su bianco molti momenti bui della sua esistenza ed oltre a questo episodio che riguarda l’aumento non richiesto del seno, l’attrice ha raccontato nel libro di avere in passato subito anche abusi e molestie da parte del nonno materno e insieme a sua sorella Kelly, quando entrambe erano soltanto delle bambine.


Aidan Turner si è sposato (in segreto): nozze italiane per il Leonardo della serie tv

Covid, il dramma di Beppe Furino: “Mia moglie è morta”