Segnalazioni phishing: come evitare gli attacchi e a segnalare un eventuale sospetto attacco ricevuto attraverso email sospette.

Pensi di essere vittima di phishing? Prima di farti prendere dal panico, sappi che esistono dei modi per evitare di cadere in queste trappole informatiche e di cercare di fermare i cybercriminali che hanno provato a raggirarti. Scopriamo insieme a chi rivolgere le tue segnalazioni phishing in casi di necessità.

Segnalazione phishing: a chi rivolgersi

Prima di scoprire cosa fare se si è vittime di phishing, sarà utile rinfrescarci la memoria e capire cosa si intenda precisamente per phishing. Si tratta di un’attività illecita che solitamente si avvale di una email, di annunci o di siti finti, ma con l’aspetto di siti veri che hai già in passato utilizzato.

Notifica email
Notifica email

Ad esempio, una email di phishing potrebbe esserti inviata da un indirizzo che sembra quello della tua banca e potrebbe chiederti di fornire informazioni relative al tuo conto. Per questo motivo bisogna fare attenzione. In particolare, tramite il phishing i criminali informatici cercano solitamente di carpire dati come nomi utenti e password, codici fiscali, numeri di conti bancari, pin, numeri di carte di credito, date di nascita e così via.

Veniamo adesso al punto della questione: come segnalare phishing? Se abbiamo identificato una email come un potenziale messaggio legato a questo tipo di crimini informatici, o se anche abbiamo un sospetto fondato, se usi il servizio di email di Google dovrai aprire il messaggio, fare clic su Altro e cliccare su Segnala phishing per chiedere a Google di fare dei controlli sul mittente.

Oltre ad agire in questo modo, potrai comunque segnalare l’accaduto anche alla polizia postale. Quando si riceve una email di questo genere non bisogna rispondere ma va subito segnalato il caso a questo indirizzo email: antiphishing@posteitaliane.it. In alternativa si può sporgere denuncia attraverso il numero gratuito 803160.

Come evitare attacchi phishing

Se utilizzi Gmail puoi comunque cercare semplicemente anche di evitare di ricevere attacchi phishing. Quando ti trovi di fronte a una email sospetta verifica che l’indirizzo email e il nome del mittente corrispondono, controlla se l’email è autenticata e controlla le intestazioni del messaggio per vedere se l’intestazione ‘da’ non contenga un nome sbagliato.

Un trucco molto semplice per avere maggiori informazioni sul possibile e presunto phishing potrebbe essere anche questo: passa il mouse sopra il link senza cliccare, se l’URL non corrisponde alla descrizione del link potrebbe reindirizzare a un sito di phishing.

ultimo aggiornamento: 24-07-2021


Olimpiadi Tokyo 2020, cerimonia d’apertura: l’ultima tedofora è stata Naomi Osaka

Cosa significa procrastinare?