Scene di sesso nei film: i registi ne svelano i segreti

Vi siete mai chiesti come vengono girate davvero le scene di sesso nei film? Alcuni registi ne hanno svelato tutti i segreti, scopriamoli!

È davvero eccitante girare le scene di sesso nei film, oppure per gli attori è un incubo? Come si fa a non mostrare le parti intime e ad evitare il contatto tra gli attori?

Queste e ad altre domande sono state poste dal New York Times a Sarah Treem, Judd Apatow, Adrian Lyne, Seamus McGarvey e Jean-Marc Vallée, registi e sceneggiatori di famosi film. Vediamo cosa hanno risposto!

Scene di sesso nei film: come vengono girate

scene di sesso
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/770115605002401922/

La prima domanda che è stata fatta ai registi è se le scene di sesso vengano prima provate o tutto si basi sull’improvvisazione. Sarah Treem, regista della serie “The Affair”, ha spiegato che, sebbene le scene sexy siano scritte in un determinato modo, spesso le cose vanno diversamente.

Judd Apatow, autrice di “Girls”, è dello stesso avviso, mentre Seamus McGarvey, direttore della fotografia di “Cinquanta sfumature di grigio”, ha spiegato: “Abbiamo fatto le prove per far sentire gli attori a proprio agio e per capire come potevamo riprendere al meglio il sesso. Nelle prime scene, la telecamera era a distanza. Nella Red Room, la situazione si è un po’ scaldata, la telecomandavamo per evitare che gli attori avessero gli operatori fra i piedi”.

Jean-Marc Vallée, regista di “Dallas Buyers Club”, ha dichiarato: Non c’è una coreografia precisa, ma il gruppo di lavoro deve essere ristretto, ci deve essere spazio per girare a 360°, il resto deve succedere”.

Per quanto riguarda la nudità, nella maggior parte dei casi gli attori girano le scene nudi e poi eventualmente i genitali vengono coperti digitalmente. In alternativa, vengono coperte solo le parti intime. Ad esempio, nelle scene di “Cinquanta Sfumature”, Jamie Dornan aveva il pene coperto, Dakota Johnson aveva una specie di toppa nella zona pubica e il sedere era di una controfigura. I peli pubici sono stati aggiunti in post-produzione.

Durante le riprese, quasi mai gli attori si eccitano davvero. Non ho mai visto un attore con un’erezione in tutta la mia vita, ma non significa che non fosse eccitato. – ha spiegato Valée – È tutto molto tecnico, ma siamo esseri umani, gli attori sono nudi e si toccano”. Secondo Lyne, invece, le cose stanno diversamente: La scena non funziona se non sono eccitati. Ovviamente non arrivano alla penetrazione ma sono entrambi su di giri”.

Gli attori si preoccupano molto del loro corpo, ad esempio Lyne ha dovuto avere a che fare con un attore molto preoccupato della sua virilità, mentre Vallée ha fatto i conti con un’attrice che non voleva essere ripresa da dietro e non voleva mostrare i seni.

Sul set, l’atmosfera non è sempre rilassante. Spesso si gira con poche telecamere, si mettono musiche rilassanti e i registi cercano di restare in silenzio, ma non sempre è facile, anzi, secondo Lyne è controproducente: “Ho orrore di quelle povere anime in totale silenzio che non sanno se ne escono bene o no, quindi sul set uso molto la voce, come se stessi con loro”.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/770115605002401922/

ultimo aggiornamento: 26-02-2018

Redazione Roma

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X